IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Festa della scuola ad Aiello del Sabato, l'iniziativa promossa dal vicesindaco Gaeta
"Verde urbano in condizioni disastrose e inquinamento dell'aria: subito interventi". L'allarme dell'Ordine Agronomi
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti

 

All'Abbazia del Goleto precetto pasquale delle Fiamme Gialle

La celebrazione è avvenuta questa mattina insieme alla premiazione del calcio A5

preghiera

(preghiera)

L’avvicinarsi della santa Pasqua celebrato con una sentita cerimonia presso l’Abbazia del Goleto in Sant’Angelo dei Lombardi. Nel corso della giornata anche le premiazioni del Torneo di Calcio a 5 “Emanuele D’Ambrosio” La bellissima giornata di sole di ieri ha fatto da cornice alla sentita celebrazione eucaristica che, presso l’austera Abbazia del Goleto, ha raccolto le Fiamme Gialle d’Irpinia in occasione dell’avvicinarsi della santa Pasqua. La messa è stata officiata dal cappellano militare, padre Antonio Russo, ed ha visto la partecipazione dei militari di tutti i reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, uniti in un momento di raccoglimento che ha avuto maggiore sacralità proprio per l’essersi svolto “in famiglia”, senza il protocollo che la presenza di autorità esterne avrebbe comportato. La solennità della funzione religiosa è stata sottolineata dall’accompagnamento del “Coro Famiglia di Santa Sofia” (diretto dal maestro Antonietta de Nicola), un gruppo dalle particolari qualità canore nel difficile comparto della polifonia che, nella mattinata di ieri, ha raggiunto Sant’Angelo dei Lombardi dalla ridente cittadina salernitana di Albanella. Al termine della cerimonia, visibilmente commosso, ha ritenuto di prender la parola anche il Comandante Provinciale: nel riprendere i temi trattati dal celebrante, il colonnello Mario Imparato ha sottolineato l’importanza di servizio e di senso di squadra come partecipazione nel quotidiano dei valori istituzionali del Corpo. La giornata è proseguita, dopo la messa, con le premiazioni del Torneo di Calcio a 5 "Emanuele D'Ambrosio" (anno 2010), giunto a conclusione nelle scorse settimane. L'iniziativa, arrivata ormai alla sua quarta edizione, ha confermato successo e partecipazione ed il memorial D'Ambrosio è veramente divenuto un appuntamento seguito da tutte le Fiamme Gialle della provincia di Avellino, anche da coloro che, dagli spalti hanno seguito la propria "squadra del cuore", condividendo le emozioni di gioco con partecipazione di veri tifosi. Quale “madrina” del torneo, alla cerimonia di premiazione, ha preso parte anche la signora Stefania Monopoli D'Ambrosio accompagnata dal suo gentile consorte, il colonnello Bartolomeo D’Ambrosio, comandante delle Fiamme Gialle irpine sino al 2007. Pur sottolineando che la la vittoria è stata di tutti, il podio ha visto l’alternanza delle seguenti compagini: - squadra prima classificata: Comando Provinciale di Avellino; - squadra seconda classificata: Compagnia di Avellino; - squadra terza classificata: Nucleo Polizia Tributaria (WHITE); - squadra quarta classificata: Tenenza di Ariano Irpino; - squadra "simpatia": Tenenza di Solofra; - migliore realizzatore: appuntato Filippo Rizzo (Comando Provinciale di Avellino); - "best player": tenente Luciano Maria REALE (Tenenza Sant'Angelo dei Lombardi).

Condividi