IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Fiume Sabato, cominciata l’installazione di altre sei centraline. Il consigliere Galdo: “Massima attenzione per la parte di nostra competenza”
Lavorava con il reddito di cittadinanza, operaio denunciato per truffa
Grande successo per la prima edizione della "Randonnèe Terre Irpine"
"Più sicuri insieme – Campagna Sicurezza per gli anziani”, oggi convegno a Lacedonia -
Atripalda, sequestrati 300 chili di pesce fresco e 28 bottiglie di alcol contraffatto. Chiuso un bar
Paura nella notte a San Potito Ultra, in fiamme tre auto in via Tofaniello
Fiamme alla saracinesca del negozio di arredi, s'indaga
Ritirati dal mercato bocconcini di salame per rischio salmonella
Forte scossa di terremoto ad Atene, telecomunicazioni interrotte
Manocalzati, tenta di acquistare un'auto di lusso con documenti falsi. In manette truffatore seriale

 

Analisi del ciclo dei rifuti, al via il tavolo tecnico tra Irpiniambiente e Ato

Rifiuti

(Rifiuti)
(Foto: Carmine Bellabona)

Presso la sede dell’Ente d’Ambito della Provincia di Avellino, di Collina Liguorini, si sono incontrati questa mattina alle ore10.30, i vertici istituzionali e tecnico amministrativi dell’ente con quelli della società Irpiniambiente Spa. Presenti all’incontro il presidente dell’Ato Valentino Tropeano e l’amministratore unico della società, Avv. Nicola Boccalone, oltre al direttore generale dell’Ato, Ing. Annarosa Barbati e i rappresentanti di Irpiniambiente, nelle persone dell’Ing. Carmine Iandolo, Ing. Francesco Infantino, dottoressa Patrizia Pontillo, dottor Mario Manganiello, dottor Andrea Maffei e dottor Vittorio Cerullo. Il tavolo così costituito ha come obiettivo un’analisi compiuta i tutti i dati tecnici che riguardano il ciclo di rifiuti della Provincia di Avellino, Le parti, dopo la costituzione del tavolo, hanno analizzato le questioni riguardanti il ciclo dei rifiuti in Provincia di Avellino, in merito alle prospettive e alle criticità e dopo ampio confronto , si sono aggiornate a breve, al fine di stilare un programma di lavoro dettagliato teso a definire il quadro di insieme, propedeutico a supportare la relazione del Piano d’Ambito Provinciale.

Condividi