IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16
Auto sbanda e si ribalta, ferita una ragazza
Ragazzina beve alcolici e finisce in ospedale, denunciato il titolare del bar
Serino, sequestrati 800 grammi di droga occultata in casa. Un arresto e due denunce
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne

 

Centro Putipù, proseguiranno le attività

La Regione ha approvato la variante in corso d'opera

Sospiro di sollievo ad Ariano dopo l'ok da Palazzo Santa Lucia

Parcheggio Ariano

(Parcheggio Ariano)
(Foto: irpiniareport)

Terminati i fondi, le attività di prevenzione al Putipù- il Centro comunale di aggregazione giovanile di produzione e fruizione musicale- il 10 marzo sarebbero cessate e invece la Regione Campania, Settore Fasce socio-sanitarie particolarmente deboli dell’Assessorato alla Sanità, vista la valenza del servizio offerto dal Comune di Ariano Irpino, ha risposto positivamente alla richiesta di proroga da parte del Servizio Lotta alle tossicodipendenze. Dunque proseguiranno le attività finanziate dalla Regione Campania presso il Centro Comunale Putipù grazie all’approvazione della “variante in corso d’opera dell’attività progettuale FLD legge 45/99 annualità 2002”. L'Amministrazione guidata dal primo cittadino Antonio Mainiero, preso atto con soddisfazione del provvedimento, ha subito deliberato il proseguimento delle attività fino al 10 dicembre 2011 con le stesse 5 figure professionali. Presso il Centro, oltre alle attività di aggregazione, di utilizzo degli internet point, delle sale prove e registrazione, vi sono i diversi appuntamenti mirati alla prevenzione e quindi alla tutela della salute quali il “Gruppo di auto- aiuto per combattere il tabagismo”, il “Centro d'ascolto”, il “Corso di promozione della salute”, incontri di formazione rivolti ai docenti degli Istituti comprensivi di Ariano su come affrontare e gestire le situazioni difficili del gruppo classe. Le finalità del Putipù sono quelle di occupare il tempo libero dei ragazzi in attività sane, con una funzione di prevenzione al disagio giovanile che si inserisce in un più complessivo progetto che individua i Centri di Aggregazione come uno degli interventi specifici e più importanti tra le azioni di prevenzione primaria nel campo della prevenzione alle dipendenze in un epoca in cui dilagano nella società i fenomeni della tossicodipendenza, dell’alcolismo, tra le fasce d’utenza più giovani e in cui si registra un’alta percentuale di sommerso sul territorio, soprattutto collegato all’emergere di nuove forme di dipendenza e di nuove sostanze stupefacenti. Le azioni progettuali messe in campo dal Putipù negli anni sul territorio comunale sono risultate significative. Il Putipù è, dunque, motivo di orgoglio per la Città di Ariano, in quanto dimostra l’attenzione che la parte politica rivolge alle giovani generazioni ed è apprezzatissimo anche in Regione Campania in quanto servizio pubblico unico nel contesto territoriale. Il Centro e le sue attività collataterali fanno capo all'Assessorato Lotta alla droga e alle tossicodipendenze che recentemente ha visto il passaggio di testimone dall'Assessore Giuseppe Mastandrea all'Assessore Manfredi D'Amato. Il Centro Comunale Pitipù è attualmente funzionante grazie al finanziamento regionale L.45/99 Fondo Lotta alla Droga annualità 2002, mentre altre attività di prevenzione effettuate nel periodo che va dal 2004 ad oggi, sono state realizzate grazie ai finanziamenti regionali Fondo Lotta alla Droga Legge 45/99 annualità 97/99, 2000, 2001, contributo della comunità europea AGIS 2006 e finanziamento regionale Fondo Nazionale Politiche Sociali area lotta alla droga Legge 328/2000 - III annualità.

Condividi