IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Auguri Laura: 40, ma non li dimostra
Studentessa s'impicca nella sua stanza, tragedia in Irpinia
Fontanarosa, Gambino nominato Cavaliere al Merito dell'ordine della Repubblica
Sbanda con la moto e si schianta contro le auto in sosta, muore 26enne
Avellino, ladri a Contrada Archi messi in fuga dai cani
Atripalda, spara al vicino con un fucile. Nei guai 28enne
Spaventoso incidente frontale, feriti i conducenti
Avellino, parcheggia l'auto e va in fiamme il motore. Paura in via Guerriero
Cesinali, sta meglio la donna investita mentre si recava in farmacia
Folgorato dai cavi elettrici mentre raccoglie ciliegie, grave operaio 45enne

 

Cesinali diventa paese cardioprotetto, installate le postazioni salvavita

Il Comune di Cesinali

(Il Comune di Cesinali)
(Foto: Irpiniareport)

Sono state inaugurate ieri pomeriggio a Cesinali le postazione salvavita completa di defibrillatore presso il palazzo del municipio. L’iniziativa è stata promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Aniello Tango, in collaborazione con la Misericordia di Chiusano San Domenico. Saranno due le postazioni di defibrillatore. Una posizionata sotto il portico della sede comunale in piazza Municipio e l’altra presso la palestra della scuola media “Enrico Cocchia”, da attivare a breve. “Dotare il Comune di postazioni salvavita è fondamentale per tutti e dà più sicurezza ai cittadini. Un’iniziativa a cui tenevo molto. Rappresenta un primo soccorso che chiunque potrà effettuare per salvare la vita ad una persona. Le postazioni al momento sono due. Ne posizioneremo un’altra presso la struttura sportiva Nocelleto - dice il primo cittadino - Metteremo a disposizione le stanze del Comune per svolgere corsi rivolti ai cittadini volontari che vorranno imparare ad usare il defibrillatore e a riconoscere le situazioni in cui ne serva l’utilizzo”, aggiunge Tango. "Comune Cardioprotetto" è un progetto di cardioprotezione che ha come obiettivo quello di combattere l’arresto cardiaco, creando una rete di soccorso tempestiva integrata con il 118 al fine di tutelare la vita e la salute di ogni persona presente sul territorio comunale.

Condividi