IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti
Rapina, ricettazione e riciclaggio di orologi di valore: arrestate 20 persone
Scossa di terremoto a Roma, paura nella capitale

 

Civitavecchia, l'esperto Gerardo Galasso relatore del convegno su prevenzione e sicurezza

L'intervento di Gerardo Galasso

(L'intervento di Gerardo Galasso)
(Foto: Irpiniareport)

Piani mirati di prevenzione nel porto di Civitavecchia “La collaborazione tra Enti, Imprese e Lavoratori per la condivisione di obiettivi e strumenti nelle attività di prevenzione dei rischi nei luoghi di lavoro” ha promosso un seminario di approfondimento proprio nella città costiera laziale. Tra i relatori e gli organizzatori, l’esperto irpino dottore Gerardo Galasso. Particolarmente apprezzata la sua relazione, sia dagli addetti ai lavori sia dagli organi di informazioni e dagli altri partecipanti. L’iniziativa è stata voluta dal Servizio Pre.S.A.L. della ASL Roma 4 nell’ambito della “Settimana Europea della Sicurezza”, che ha programmato l’evento. Un appuntamento che ha rappresenta un momento di condivisione dei risultati ottenuti dal progetto di ricerca BRIC ID 24/2016 “Salute e sicurezza dei lavoratori nelle aree portuali” che ha visto la ASL Roma 4 impegnata, con altri enti in piani mirati di prevenzione con la partecipazione attiva di imprese e lavoratori del porto di Civitavecchia. Questi gli obiettivi: rappresentare l’importanza delle attività di prevenzione svolte secondo la metodologia del piano mirato di prevenzione; rafforzare la rete di collaborazione già esistente tra enti, imprese e lavoratori e facilitare il coinvolgimento di altri soggetti istituzionali e/o di associazioni di categoria. Tra gli interventi istituzionali, quelli di Claudio Di Berardino - Assessore lavoro Regione Lazio – Presidente del Comitato regionale ex art. 7 D.Lgs. 81/08; Giuseppe Quintavalle - Direttore Generale ASL Roma4; Francesco Maria di Majo - Presidente di Autorità di Sistema Portuale; Vincenzo Leone - Direttore Marittimo del Lazio e Comandante del Porto di Civitavecchia; Ernesto Tedesco - Sindaco del Comune di Civitavecchia; Antonella Onofri - Direttore regionale INAIL Lazio Carmine Guarino - Direttore USMAF SASN Lazio Marche Umbria Abruzzo e Molise - Ministero Salute; Carmina Mancino - Capo Ispettorato Territoriale Roma—Ispettorato Nazionale Lavoro.

Condividi