IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Festa della scuola ad Aiello del Sabato, l'iniziativa promossa dal vicesindaco Gaeta
"Verde urbano in condizioni disastrose e inquinamento dell'aria: subito interventi". L'allarme dell'Ordine Agronomi
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti

 

Covid-19, test a Villa Paradiso di Parolise: tutti negativi i 98 tamponi

Un ambulatorio

(Un ambulatorio)
(Foto: Irpiniareport)

Screening obbligatorio promosso dall’Asl anche per la Casa Albergo per Anziani e Comunità Tutelare per non autosufficienti “Villa Paradiso” di Parolise. I tamponi sono stati effettuati sugli ospiti e su tutto il personale impiegato presso la struttura, sia sanitario che amministrativo. Novantotto i test processati, tutti negativi al Covid-19. Lo screening rientra nel piano nazionale di prevenzione e verifiche posto in essere sulle strutture dedicate agli anziani e realizzato dall’Asl di Avellino. In particolare per Villa Paradiso di Parolise, sono stati effettuati dal Distretto Sanitario di Atripalda 63 test sugli anziani ospiti della struttura e i restanti 35 relativi al personale infermieristico, socio-sanitario e amministrativo oltre che agli addetti alle pulizie e tutti gli operatori presenti. La misura si sposa perfettamente con il piano anti emergenza Covid-19 posto in essere dalla dirigenza di Villa Paradiso, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Parolise, guidata dal sindaco Antonio Ferullo, già da febbraio con la sospensione delle visite dei familiari degli ospiti, la sospensione di ogni incontro e l’interruzione di ogni attività che prevedesse presenze provenienti dall’esterno della struttura stessa. Lo screening realizzato dall’Asl rappresenta, perciò, una conferma che sicuramente rassicura gli ospiti e le loro famiglie rispetto ad un’emergenza così complicata come quella in atto a livello mondiale.

Condividi