IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Allevava cinghiali illegalmente, denunciato un anziano
Monteforte Irpino, fiamme al centro commerciale "Montedoro": bruciato un furgone
Avellino, schianto alla frazione Picarelli: due feriti
Spaccio di droga ad Atripalda, arrestato 40enne
Avellino, furti nei supermercati: fermati 4 rumeni
Lo chef Gianluigi Cipriano dona zeppole al reparto Covid del Moscati
Avellino, scoppia incendio in un garage. Paura a Rione San Tommaso
Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il bilancio dei Carabinieri: 54 arresti e 328 denunce
Cerealicoltura anima fertile dell'Irpinia, Picariello (Ordine Agronomi): "Bene l’associazionismo nel settore per crescere e fare impresa"
Furti, bloccato immigrato clandestino. Si aggirava con fare sospetto tra le abitazioni

 

Covid-19, test a Villa Paradiso di Parolise: tutti negativi i 98 tamponi

Un ambulatorio

(Un ambulatorio)
(Foto: Irpiniareport)

Screening obbligatorio promosso dall’Asl anche per la Casa Albergo per Anziani e Comunità Tutelare per non autosufficienti “Villa Paradiso” di Parolise. I tamponi sono stati effettuati sugli ospiti e su tutto il personale impiegato presso la struttura, sia sanitario che amministrativo. Novantotto i test processati, tutti negativi al Covid-19. Lo screening rientra nel piano nazionale di prevenzione e verifiche posto in essere sulle strutture dedicate agli anziani e realizzato dall’Asl di Avellino. In particolare per Villa Paradiso di Parolise, sono stati effettuati dal Distretto Sanitario di Atripalda 63 test sugli anziani ospiti della struttura e i restanti 35 relativi al personale infermieristico, socio-sanitario e amministrativo oltre che agli addetti alle pulizie e tutti gli operatori presenti. La misura si sposa perfettamente con il piano anti emergenza Covid-19 posto in essere dalla dirigenza di Villa Paradiso, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Parolise, guidata dal sindaco Antonio Ferullo, già da febbraio con la sospensione delle visite dei familiari degli ospiti, la sospensione di ogni incontro e l’interruzione di ogni attività che prevedesse presenze provenienti dall’esterno della struttura stessa. Lo screening realizzato dall’Asl rappresenta, perciò, una conferma che sicuramente rassicura gli ospiti e le loro famiglie rispetto ad un’emergenza così complicata come quella in atto a livello mondiale.

Condividi