IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Fiamme a un bar nella notte, s'indaga
Nascondeva la droga negli slip per poi spacciarla, nei guai 20enne
Fanno esplodere lo sportello bancomat e danno fuoco all'auto
Va in ospedale per partorire e scopre di avere il Coronavirus
Padre e figlia azzannati da un pitbull, ricoverati in ospedale
Rapina al portavalori della Cosmopol a Valle, i dettagli di quanto accaduto
Scosse di terremoto tra Rocca San Felice e Sant'Angelo dei Lombardi
Perde il controllo dell'auto e si schianta, ferita 56enne
"Pater Familias", quando un ristorante è narrazione della storia
Spaventoso incidente sui binari, treno travolge auto. Ferito un 64enne irpino

 

Elezioni, Luogosano: Guarente lancia la sfida

Il candidato a sindaco di "Luogosano insieme si può" spiega gli obiettivi della sua squadra

Una scheda elettorale

(Una scheda elettorale)
(Foto: Carmine Bellabona)

"Luogosano merita una nuova e rinnovata stagione politica". Ad affermarlo è il dottore Armando Guarente, candidato alla carica di sindaco nelle prossime elezioni amministrative con la lista "LUOGOSANO INSIEME SI PUO'". "Appena concluso l’adempimento della presentazione delle liste, ritengo che sia giusto e doveroso offrire all’opinione pubblica una immediata riflessione sulla situazione politco-amministrativa in vista delle ormai vicine votazioni - spiega Guarente -. Innanzitutto, non voglio nascondere la grande soddisfazione di essere riuscito a formare e a presentare la lista, pur tra tante difficoltà . Il primo pensiero di ringraziamento lo rivolgo affettuosamente a tutti i candidati ed a tutti quelli che hanno contribuito, con i loro consigli, con le loro raccomandazioni ed il loro costante ed ammirevole impegno, a realizzare il primo iniziale successo,quello della presentazione della lista. Senza di loro non ce l’avremmo fatta. Detto questo, siamo pienamente consapevoli che è solamente l’inizio di un lungo e faticoso percorso che si concluderà il 16 maggio, con il definitivo risultato che l’elettorato avrà incontestabilmente e democraticamente voluto esprimere. La nostra è una lista che raccoglie al suo interno persone animate da un unico e comune scopo: impegnarsi per il paese per dare più senso alla vita vissuta in paese, con l’orgoglio di chi sente di appartenervi pienamente". Ancora: "Alcuni sono già impegnati nel campo del sociale ed altri in attività di altro tipo, nel contesto più generale del mondo del lavoro. La nostra “squadra” è formata, quasi totalmente, da persone che per la prima volta si cimentano in un impegno di tipo amministrativo. E’ nuova ed investirà molto sui giovani, che dovranno quanto prima assumere la responsabilità del governo amministrativo della nostra comunità locale, per costruire un paese migliore, il nostro paese. Questo è il motivo per cui c’è bisogno di nuove e rinnovate energie, rappresentate da tanti giovani capaci, intelligenti e che sanno guardare avanti, nella direzione del loro futuro. Uno degli impegni, come chiaramente esposto ed annunciato nel nostro programma, che avremo modo di illustrare durante la campagna elettorale, sarà quello di fare del nostro paese un unico paese, inteso nel senso della pacificazione e della unificazione sociale. Non sarà un compito facile,ma è l’obiettivo che intendiamo centrare. Tutto il gruppo lavorerà, d’intesa con le massime cariche istituzionali ai vari livelli ,provinciali,regionali e nazionali,per realizzare quelle opere,indicate nel programma, che dovranno accrescere il grado di vivibilità nel nostro paese per far stare meglio tutta la comunità. Solo una brevissima considerazione sulla presenza di quattro liste,in riferimento al dato politico che appare . Al di là della diffusa opinione che tante liste possano contribuire a generare maggiore confusione politica,come probabilmente sarà,c’è da pensare anche che il nostro, forse inconsapevolmente, si avvia ad essere un laboratorio politico alla ricerca di una più stabile ed appropriata situazione politica . Del resto, è un dato che traspare anche da quanto emerge negli altri comuni, limitrofi o lontani, chiamati alle urne. Mi sento di dire, concludendo, che tale contesto deve essere visto in modo molto positivo, offendo più opzioni di scelta, e che rispetta anche la tendenza politica nazionale e forse anche internazionale, che è quella che ci richiama a riflettere con grande intelligenza sulle conseguenze cui si potrebbe andare incontro a seconda delle scelte che si andranno a fare. E’ chiaro che tutto questo rientra nella legittimità del gioco democratico. La raccomandazione e l’augurio che mi sento di fare a tutte le compagini è quello di pensare ad una sana e rispettosa campagna elettorale, perché il nostro paese ha solo bisogno di pace sociale , pur nella dialettica delle diversificate posizioni politiche. Tutti vi devono contribuire, candidati ed osservatori esterni, perché il paese appartiene a tutti".

Condividi