IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Truffe agli anziani irpini, arrestato 43enne di Napoli
SuperEnalotto, centrato un 5 a Mercogliano
Volturara Irpina, sono 72 i contagiati da Covid-19 a "Villa Clementina"
Covid-19, aggiornamento contagi: 137 positivi. Allarme a Sturno e Candida
Sequestrata marijuana a Nusco, nei guai 4 giovani. Uno è minorenne
Covid-19, anziana muore dopo poche ore dal ricovero. È la 19esima vittima in Irpinia
Sequestro di armi a Montemarano, denunciato un 70enne
Avellino, sale il numero dei contagi: sono 247 i positivi di oggi
Contravviene alle misure anti Covid per rubare casse di birra in un supermercato, denunciato
Covid-19, 36 contagi a "Villa dei Pini". Si attende riscontro dell’Asl

 

Forestali, la Provincia pronta ad un ulteriore sforzo economico

i lavoratori sono senza stipendio da nove mesi

Palazzo Caracciolo con il Tricolore

(Palazzo Caracciolo con il Tricolore)
(Foto: Carmine Bellabona)

L’Amministrazione Provinciale di Avellino è vicina da sempre ai lavoratori del settore agro-forestale. Nel corso dell’attuale mandato amministrativo l’ente si è posto in ogni occasione in una posizione di ascolto e, allo stesso tempo, di proposizione per cercare di individuare il percorso più utile per uscire dalle difficoltà che da anni registrano i dipendenti del comparto forestazione.
Lungo questo solco l’Amministrazione Provinciale, sin dal 2009, ha adottato una serie di provvedimenti per soddisfare le giuste richieste per le spettanze dei lavoratori, dimostrando senso di responsabilità per una vertenza che coinvolge tutta la Campania. L’Amministrazione Provinciale – rappresentata questa mattina, nel corso del confronto con i sindacati e i lavoratori, dall’assessore Raffaele Lanni, su delega del vicepresidente Raffaele Coppola, che per sopraggiunti impegni istituzionali non ha potuto partecipare - sta sollecitando da mesi, e con azioni diverse, la Regione Campania per tentare di ottenere una regolarizzazione delle procedure che possa consentirle di elargire somme proprie, anche in assenza di trasferimenti da parte della Regione stessa.
L’ente è pronto ad assumersi l’onere di provvedere ad ulteriori anticipazioni, nonostante i ristretti margini di manovra della normativa degli enti locali.
L’Amministrazione Provinciale è intenzionata a realizzare un percorso finalizzato ad individuare con chiarezza i rapporti giuridici tra Provincia, lavoratori e Regione Campania, allo scopo di definire in maniera univoca i ruoli di ciascun attore.

Condividi