IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16
Auto sbanda e si ribalta, ferita una ragazza
Ragazzina beve alcolici e finisce in ospedale, denunciato il titolare del bar
Serino, sequestrati 800 grammi di droga occultata in casa. Un arresto e due denunce
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne

 

Giovani e internet, incontro tra studenti e operatori del Dipartimento della Pubblica Sicurezza alla "Solimena"

Alle 10.30 alla Scuola Media Statale "F.Solimena" si terrà un appuntamento sulla navigazione sicura su internet

La volante della Polizia

(La volante della Polizia)
(Foto: Carmine Bellabona)

Nell’ambito delle molteplici iniziative promosse dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in ordine al progetto di Educazione alla Legalità”, nella mattinata a partire dalle ore 10,30, presso la Scuola Media Statale “F. Solimena” avrà luogo un incontro con gli studenti nel corso del quale, allo scopo di sensibilizzare ed avvicinare le nuove generazioni ai principi richiamati dal progetto stesso, verrà affrontato il “delicato” argomento della navigazione in “Internet” In particolare, durante l’incontro con gli alunni, verranno proiettati contributi audio-visivi prodotti dal Servizio Centrale della Polizia Postale e delle Comunicazioni con i quali, con linguaggio innovativo e vicino ai giovani utenti vengono proposti i più comuni rischi della rete, e più in generale un corretto e consapevole esercizio della cittadinanza digitale. Gli operatori simuleranno casi pratici di rischi derivanti dall’uso delle più comuni agenzie aggregative quali Facebook, YouTube, MSN ecc.

Condividi