IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Spaventoso incidente tra due auto, due feriti. Muore ragazza 36enne
Schianto nella notte a Cesinali, ferito 56enne
Violenta rissa tra giovani, 8 denunce. Chiuso un bar
Fiamme a un bar nella notte, s'indaga. Si segue la pista dolosa
Nascondeva la droga negli slip per poi spacciarla, nei guai 20enne
Fanno esplodere lo sportello bancomat e danno fuoco all'auto
Va in ospedale per partorire e scopre di avere il Coronavirus
Padre e figlia azzannati da un pitbull, ricoverati in ospedale
Rapina al portavalori della Cosmopol a Valle, i dettagli di quanto accaduto
Scosse di terremoto tra Rocca San Felice e Sant'Angelo dei Lombardi

 

I cuochi irpini al vertice dell'associazione campana

Nuovi riconoscimenti per la categoria della provincia di Avellino

Cuochi

(Cuochi)
(Foto: Maestri di cucina)

L’Unione Regionale Cuochi della Campania completa il suo organigramma. Dopo l’assemblea generale che ha voluto alla presidenza il prof. Luigi Vitiello, patron del ristorante Pozzillo di Serino (Av), docente dell’Ipssar di Avellino e presidente dell’Associazione Cuochi Avellinesi, con una votazione unanime il Consiglio Regionale ha voluto alla segreteria per i prossimi quattro anni il prof. Pietro Roberto Montone. Per il segretario dell’Associazione Cuochi Avellinesi e responsabile di sede dell’Ipssar di Montoro Inferiore (Av), insignito nei mesi scorsi del riconoscimento di Cavaliere al Merito della Repubblica, si tratta di un incarico di alto prestigio e che giunge in una fase di totale rinnovamento dei vertici regionali dei cuochi. Il consiglio Regionale gli ha affiancato come vice il prof. Antonio Agevola di Napoli che dovrà collaborare alla gestione della segreteria. Altro giovane chiamato, sempre all’unanimità, a ricoprire un incarico prestigioso e nel contempo delicato, è il prof. Clemente Gaeta di Salerno che si dovrà occupare della gestione economica dell’ente quale Tesoriere. Per l’Unione Regionale Cuochi della Campania è quindi una svolta generazionale ma ben ponderata da tutto il consiglio formato dai presidenti e dai rappresentanti delle nove associazioni campane, ovvero Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno, Isola d’Ischia, Sorrento, Stabiese Equina e Monti Lattari, Torre del Greco. “ Siamo onorati – dicono i tre neo eletti – di essere stati scelti per questi incarichi di alto profilo. Sapremo rappresentare la nostra Regione, in ogni ambito, nel migliore dei modi. La fiducia accordataci sarà ricambiata con il giusto impegno che consentirà alla nostra categoria di avere la visibilità che merita non solo nella nostra regione e in Italia ma anche all’estero. Rappresentare un sodalizio che vanta quasi 3000 iscritti è motivo di onore ma anche di oneri. Siamo certi di riuscire a lavorare con serenità visto che, possiamo contare su un Consiglio Regionale molto coeso e che basa il suo lavoro sul principio della fratellanza e che come scelta programmatica ha deciso di impegnarsi per valorizzare i prodotti tipici della nostra regione e le nuove leve di giovani che si affacciano nel nostro mondo lavorativo”.

Condividi