IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Scossa di terremoto in Irpinia, l'epicentro a Bonito
Pestato dal branco, in ospedale 25enne di Manocalzati
Spara agli uccelli tra le abitazioni, nei guai un anziano
Avellino-Lanusei, al via da oggi la prevendita dei biglietti
Violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia, arrestato 48enne di Solofra
Muore a 19 anni stroncato da un infarto, sotto choc la comunità di Chiusano e il Liceo Mancini
Caso di meningite a Solofra, bimba di sei anni trasferita al "Cotugno" di Napoli
E' irpino il pastore Maremmano-Abruzzese più bello d'Europa, medaglia d'oro a Caronte Arajani
Auto nella scarpata, conducente in ospedale
Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile

 

I suoi dolci hanno ammaliato il palato degli chef famosi, la cesinalese Giusy Sarno diplomata pasticciera professionista alla Scuola Alma

Giusy Sarno

(Giusy Sarno)
(Foto: Irpiniareport)

I suoi dolci hanno ammaliato il palato dei migliori chef professionisti italiani. Giusy Sarno, 22enne di Cesinali si è diplomata pasticciera professionista alla prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina Italiana- Alma di Gualtiero Marchesi. Ha conseguito il titolo lo scorso 20 aprile. Giusy premiata dopo un percorso di studi intensi durati sette mesi e frequentati con molta passione. Al termine ha messo in mostra la sua arte ottenendo il consenso favorevole dei maestri dell’alta cucina italiana. A giudicare le sue creazioni gli chef più famosi d’Italia: Iginio Massari, Gino Fabbri, Stefano Zizzola e Diego Poli. “Ora mi tocca muovere i miei primi passi nel mondo lavoro e lo vorrei fare proprio nella mia terra: l’Irpinia”, afferma Giusy. “In futuro non so cosa mi aspetterà. Mi piacerebbe lavorare per grandi chef, anche se il mio sogno è quello di avere una mia pasticceria per mettere in pratica tutto ciò che ho appreso in questo percorso”.

Fotogallery (4)

  • I dolci di Giusy Sarno
  • I dolci di Giusy Sarno
  • I dolci di Giusy Sarno
  • Giusy Sarno

Condividi