IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Si alza il sipario su "Natale ad Aiello"
Condannato per furti, ai domiciliari 40enne
Lesioni e porto abusivo d'armi, in manette 30enne
Donna trovata morta in casa, s'indaga
Estorsione ai danni di un barista, arrestato 58enne di Fontanarosa
Avellino, saccheggia l'edicola davanti alle Poste: ladro bloccato dalla Polizia Municipale
Maxi sequestro di olio in un frantoio irpino
"Piano per il Lavoro" ad Aiello, soddisfatto l'assessore Preziosi: "Misura finalizzata alla formazione e all'inserimento lavorativo"
Ponte di Parolise, vertice al Genio Civile con Anas e il ministero delle Infrastrutture
Bambino strangolato da due compagni finisce in ospedale. Choc nella scuola elementare di Melito

 

IIA, Uliano (Fim-Cisl): "Inaccettabile il ricatto salariale"

Fim-Cisl IrpiniaSannio

(Fim-Cisl IrpiniaSannio)
(Foto: Irpiniareport)

Dichiarazione di Il governo intervenga e ci riferisca. Il giorno 8 novembre nell’incontro presso al Ministero dello Sviluppo Economico, il governo ci aveva assicurato che da parte di IIA c’erano le risorse finanziarie per adempiere al pagamento della mensilità di ottobre 2018. Nella giornata di oggi IIA ha comunicato che non provvederà al pagamento dello stipendio ai lavoratori. È veramente inaccettabile questo comportamento da parte della proprietà dell’IIA, non solo non si presenta all’incontro al MISE, ma non si preoccupa neanche di comunicare la decisione di non adempiere al pagamento dello stipendio. La comunicazione di concedere tempo solo fino al 21 novembre e poi minacciare la messa in liquidazione, quando i tempi chiesti da Ferrovie dello Stato sono di almeno 30 giorni è un’altra provocazione giocata sulla pelle dei lavoratori. Per questi motivi abbiamo chiesto un incontro urgente al governo con la presenza del Ministro dello Sviluppo economico, per avere tutte le garanzie necessarie per evitare che in questa situazione succeda il peggio.

Condividi