IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, 25enne pestato a sangue in un locale del centro storico
Casa squillo nella periferia avellinese, nei guai una 35enne
Avellino, travolge un'auto con a bordo 4 giovani in viale Italia e fugge
Dramma sull'Ofantina, muore 21enne
Serino, cocaina nascosta nell'area pic-nic: arrestato 43enne
Atripalda, incidente sulla Variante: ferito giovane motociclista
Un Gratta e Vinci da 2 milioni di euro ad Ariano
Rimane con l'auto bloccata sui binari mentre sta passando il treno, paura per un irpino
SuperEnalotto, sfiorato il Jackpot a Montoro: centrato un 5 da 31mila euro
Fermato tir carico di detersivi e cosmetici contraffatti, denunciato l'autista

 

IIA, Uliano (Fim-Cisl): "Inaccettabile il ricatto salariale"

Fim-Cisl IrpiniaSannio

(Fim-Cisl IrpiniaSannio)
(Foto: Irpiniareport)

Dichiarazione di Il governo intervenga e ci riferisca. Il giorno 8 novembre nell’incontro presso al Ministero dello Sviluppo Economico, il governo ci aveva assicurato che da parte di IIA c’erano le risorse finanziarie per adempiere al pagamento della mensilità di ottobre 2018. Nella giornata di oggi IIA ha comunicato che non provvederà al pagamento dello stipendio ai lavoratori. È veramente inaccettabile questo comportamento da parte della proprietà dell’IIA, non solo non si presenta all’incontro al MISE, ma non si preoccupa neanche di comunicare la decisione di non adempiere al pagamento dello stipendio. La comunicazione di concedere tempo solo fino al 21 novembre e poi minacciare la messa in liquidazione, quando i tempi chiesti da Ferrovie dello Stato sono di almeno 30 giorni è un’altra provocazione giocata sulla pelle dei lavoratori. Per questi motivi abbiamo chiesto un incontro urgente al governo con la presenza del Ministro dello Sviluppo economico, per avere tutte le garanzie necessarie per evitare che in questa situazione succeda il peggio.

Condividi