IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Contravviene alle misure anti Covid per rubare casse di birra in un supermercato, denunciato
Covid-19, 36 contagi a "Villa dei Pini". Si attende riscontro dell’Asl
Avellino, fuoco ai cassonetti dei rifiuti. Danni a un'auto e alla facciata del palazzo
Covid-19, quarto decesso nella giornata: muore una 82enne. Ricoverata per polmonite
Covid-19, dimessi il 15enne e la mamma ricoverati al Moscati una settimana fa
Covid-19, terza vittima in poche ore: muore 66enne
Covid-19, aggiornamento contagi: 93 i positivi
Scuole, in Campania restano chiuse. Per la primaria monitoraggio fra 10 giorni
Demolizione viadotto di Manocalzati, traffico deviato fino al 22 dicembre
Covid-19, secondo decesso al Moscati

 

Il capitano Pirronti lascia l'Irpinia. Guiderà il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Roma

Il capitano Pirronti

(Il capitano Pirronti)
(Foto: Irpiniareport)

Dopo quasi quattro anni il Capitano Francesco Nicolò Pirronti lascia la Compagnia Carabinieri di Avellino per andare a comandare il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Roma. 32enne originario di Matera, laureato in Giurisprudenza, ha intrapreso la carriera militare nel 2007, frequentando i corsi regolari presso l’Accademia Militare di Modena e la Scuola di Ufficiali di Roma. Inizia il suo percorso professionale da Ufficiale nel 2012 quale Comandante di Plotone della 1a Compagnia Allievi Marescialli presso la Scuola di Velletri per essere poi trasferito nel 2014 a Barletta dove ha retto il comando del Nucleo Operativo e Radiomobile. Approdato in Irpinia nell’ottobre del 2016, ha condotto numerose operazioni contro la criminalità, soprattutto incentrate sul contrasto ai furti, alle truffe e al traffico di droga. Nel giugno del 2018 ha preso parte per circa sei mesi ad una missione di pace in Kosovo, con l’incarico di comandante della Polizia Militare. Il nuovo prestigioso incarico per il Capitano Pirronti conferma la tradizione positiva per la carriera di tutti gli Ufficiali che hanno comandato la Compagnia di Avellino.

Condividi