IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Coronavirus, scuole e Università chiuse fino a sabato. C'è l'ordinanza del Governatore De Luca
Primo caso di Coronavirus in Campania arriva dal Vallo della Lucania, si tratta di una 26enne biologa
Coronavirus, un probabile caso positivo in Campania
Allarme Coronavirus, le raccomandazioni dell'ordine dei Medici di Avellino
Coronavirus, Carlo Sibilia: "Nessuna emergenza in Irpinia"
Coronavirus, allerta in Irpinia: summit in prefettura. Attivo il numero verde
Coronavirus, fake news su facebook: denunciati due serinesi per procurato allarme
La Zeza di Cesinali protagonista ad Avellino alla sfilata dei Carnevali irpini
Allarme a Montefusco: 26enne torna in Irpinia da Codogno focolaio di Coronavirus. Famiglia in quarantena
Successo e partecipazione a Cesinali con la Zeza dei bambini della scuola primaria

 

Legalità, nuova tappa dei carabinieri nelle scuole

Lezione all'istituto "Giustino Fortunato" di Avellino

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Carmine Bellabona)

Ancora un altro incontro, tenutosi nella mattinata di oggi, tra carabinieri e alunni, nell’ambito del ciclo d’incontri che il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ha pianificato con gli istituti scolastici di tutti gli ordini e gradi disseminati nel vasto territorio della provincia irpina. A proseguire l’ormai consueta serie di appuntamenti, è stato oggi l’istituto tecnico commerciale “Giustino Fortunato” di via Morelli e Silvati ad Avellino. In questo caso sono state le classi quarte ad avere un incontro con il personale della Compagnia Carabinieri di Avellino, finalizzato chiaramente all’educazione alla legalità, con particolare riguardo alle tematiche di maggior impatto con i giovani studenti caudini. I carabinieri hanno quindi dialogato con gli studenti sulle principali problematiche cui potrebbero andare in contro, in relazione ai fenomeni di bullismo, atti vandalici, droga, alcool e altro, illustrando le indagini e gli sforzi condotti giornalmente dall’Arma in merito a detti fatti. L’incontro, durato come di consueto un paio di periodi didattici, tra le molte domanda degli alunni, si è concluso positivamente da entrambe le parti, e soprattutto con un più rafforzato sentimento di vicinanza tra le forze dell’ordine e i giovani studenti irpini.

Condividi