IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne
Ancora fiamme sull'A16, s'incendia un'auto nel tratto di Monteforte. Paura per una famiglia
Maltrattamenti, minacce e percosse in famiglia: arrestato 47enne
40enne muore nei campi schiacciato dal trattore
Famiglia intrappolata nell'auto in fiamme, paura a Volturara Irpina

 

Legalità, nuova tappa dei carabinieri nelle scuole

Lezione all'istituto "Giustino Fortunato" di Avellino

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Carmine Bellabona)

Ancora un altro incontro, tenutosi nella mattinata di oggi, tra carabinieri e alunni, nell’ambito del ciclo d’incontri che il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ha pianificato con gli istituti scolastici di tutti gli ordini e gradi disseminati nel vasto territorio della provincia irpina. A proseguire l’ormai consueta serie di appuntamenti, è stato oggi l’istituto tecnico commerciale “Giustino Fortunato” di via Morelli e Silvati ad Avellino. In questo caso sono state le classi quarte ad avere un incontro con il personale della Compagnia Carabinieri di Avellino, finalizzato chiaramente all’educazione alla legalità, con particolare riguardo alle tematiche di maggior impatto con i giovani studenti caudini. I carabinieri hanno quindi dialogato con gli studenti sulle principali problematiche cui potrebbero andare in contro, in relazione ai fenomeni di bullismo, atti vandalici, droga, alcool e altro, illustrando le indagini e gli sforzi condotti giornalmente dall’Arma in merito a detti fatti. L’incontro, durato come di consueto un paio di periodi didattici, tra le molte domanda degli alunni, si è concluso positivamente da entrambe le parti, e soprattutto con un più rafforzato sentimento di vicinanza tra le forze dell’ordine e i giovani studenti irpini.

Condividi