IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Da oggi riaprono gli scavi archeologici di Mirabella Eclano
Avellino, obbligo della mascherina al Corso da oggi fino a lunedì. Multa da 400 euro per i trasgressori
Ferragosto in Irpinia, scattati i controlli per garantire sicurezza e legalità
Coltivavano piante di cannabis, nei guai padre e figlia
Pugni e schiaffi a un giovane per rapinarlo dello smartphone, arrestato napoletano
Tragedia sfiorata in autostrada: albero cade sull'A16
Avellino, movida e assembramenti: vietata la vendita di alcolici dopo le 21 nei market
Guasto condotta idrica a Mercogliano, dieci Comuni senz'acqua
Ospedale di Solofra, restituiti ai donatori i 230mila euro raccolti per la realizzazione della terapia intensiva
Uffici Postali aperti a Ferragosto, 160 ad Avellino e provincia

 

Marchio di eco-compatibilità, il Comune di Solofra capofila del progetto

Oggi si è svolta la riunione per il passaggio del ruolo all'Amministrazione Comunale del distretto conciario

Camera di commercio

(Camera di commercio)
(Foto: Carmine Bellabona)

Marchio di eco-compatibilità del distretto di Solofra, la Camera di Commercio passa il testimone al Comune di Solofra, che diventa capofila del progetto. Conclusasi la fase di start-up del progetto, il Comitato Promotore Apo EMAS per la realizzazione del marchio di eco-compatibilità del distretto conciario di Solofra si è riunito oggi (12 aprile) per discutere di una serie di argomenti, tra i quali appunto il passaggio al Comune di Solofra del ruolo di capofila del progetto, che dopo la guida “tecnica” da parte della Camera di Commercio di Avellino, viene ora affidato all’Amministrazione Comunale del territorio in cui si concentra la larga parte delle unità produttive del distretto e che riveste un ruolo prevalente dal punto di vista dell’impatto ambientale del distretto conciario. Presenti alla riunione del Comitato, oltre alla Camera di Commercio, la Provincia di Avellino con il Presidente della Commissione Ambiente Girolamo Giaquinto, il Comune di Solofra con l’Assessore all’Ecologia Raffaele D’Urso, il Comune di Montoro Superiore con l’Assessore Nunzio Fiorillo, l’Arpa Campania, l’Unione degli Industriali, Confapi, Cisl, Cgil e Uil. All’ordine del giorno dell’incontro, oltre all’affidamento al Comune di Solofra del ruolo di ente capofila del progetto, l’esito della verifica di Bureau Veritas del 25 e 26 gennaio 2011, il resoconto delle attività di promozione del Marchio in occasione della Fiera “MM&T” tenutasi ad Hong Kong, la posizione del Comitato per l’Ecolabel e per l’Ecoaudit sull’applicazione del Regolamento EMAS sviluppato nei distretti (cluster) del 22 febbraio 2011, l’approvazione dell’aggiornamento semestrale del programma ambientale, l’esame di nuovi obiettivi da inserire nel Programma Ambientale e lo stato di avanzamento delle attività del rilascio del Marchio di eco-compatibilità. E’ stata anche l’occasione per fare il punto su alcune modifiche normative che hanno impatto sulle competenze degli enti territoriali in materia di autorizzazioni e controlli e per le quali il tavolo ha deciso di attivare una più stretta sinergia in modo da fornire un supporto adeguato agli enti e alle imprese coinvolte nella gestione degli adempimenti in materia di ambiente.

Condividi