IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Aggressione al carcere di Bellizzi, detenuti in ospedale
Nascondeva la droga nella playstation, nei guai 50enne
Ovini e bovini non registrati presso un'azienda: denunciato il titolare per truffa, ricettazione e falsità in atti
Avellino, appartamento in fiamme a Borgo Ferrovia
Aiello del Sabato, sorpresi a coltivare droga nei campi. Nei guai marito e moglie
Avellino, truffatore maldestro cade per le scale e si frattura un femore
Assalto in una gioielleria, razzia di orologi e oro. Bottino da quantificare
Tenta il suicidio assumendo psicofarmaci, 34enne salvata in extremis
Fiamme a un deposito, paura per i residenti della zona
Non corre pericolo di vita il 20enne colpito al volto con una mannaia da macellaio

 

Osservatorio per la Legalità, incontro con Laudati

Riunione a palazzo Caracciolo con il Procuratore di Bari

L'appuntamento è stato voluto dal presidente della Provincia, Cosimo Sibilia. Questa mattina il confronto per studiare il percorso per le prossime iniziative

Il Tribunale di Avellino

(Il Tribunale di Avellino)
(Foto: Carmine Bellabona)

Prima informale riunione dell'Osservatorio per la Legalità, questa mattina, a Palazzo Caracciolo. Un incontro che è servito a stabilire le basi operative dell'organismo oltre a valutare le iniziative più immediate. Hanno partecipato, oltre al presidente dell'amministrazione provinciale, il senatore Cosimo Sibilia, il presidente dell'Osservatorio, il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Bari, Antonio Laudati, il sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso, il delegato dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Giuseppe Giacobbe, il coordinatore del progetto, Luciano Trapanese, la responsabile provinciale dell’Associazione Libera, Valentina Paris. Dalla discussione è emersa la volontà di superare la contrapposizione legalità – camorra, preferendo invece associare al termine “legalità” la parola “sviluppo”. Cambia il punto di vista, non gli obiettivi. Come resta immutato l'altro tema base dell'Osservatorio, quello del rapporto tra la giustizia, le istituzioni e i cittadini. Per il presidente Sibilia – che è stato il promotore dell'Osservatorio, “l'incontro è stato molto positivo. Da oggi siamo passati alla concreta realizzazione del progetto. Credo molto in questa iniziativa, sarà una occasione di crescita per l'intera provincia e un banco di prova importante per le istituzioni”. Dello stesso parere il sindaco Galasso: «La legalità è un valore fondante di ogni comunità che vuole definirsi civile. Come del resto è di primaria importanza un corretto, trasparente ed equilibrato rapporto tra le istituzioni, i cittadini e la giustizia, si parte da lì per costruire il futuro. Da questi tre pilastri. L'Osservatorio sarà una occasione d'analisi, ma anche uno stimolo e un punto di raccordo”. Il presidente della Provincia e il sindaco di Avellino hanno ribadito la volontà di proseguire in assoluta sintonia su questa strada, a prescindere dalle diverse provenienze politiche. In perfetto accordo bipartisan. L'Osservatorio per la Legalità ha stretto contatti con analoghe esperienze già partite a Foggia e a Bari. Si guarda alla Puglia non a caso. Un territorio contiguo e che si è mosso in anticipo, dimostrando notevoli capacità organizzative, proprio su questioni come la legalità e i rapporti tra istituzioni e cittadini. Nelle prossime settimane verrà organizzato un convegno sulla giustizia e la legalità e in occasione di quell'appuntamento saranno presentate le prime iniziative dell'Osservatorio. Nel frattempo saranno formati un comitato scientifico e uno organizzativo.

Condividi