IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Disperso nei boschi del baianese, ricerche con elicottero
Cervinara, fiamme in un deposito di gomme
Furto in un negozio di Atripalda, arrestato 30enne. Coinvolto anche un minore
Rapina ai danni di due anziani, è caccia ai banditi
Fuggono con la cocaina, scatta l'inseguimento
Segano le sbarre con un flex per entrare nella villa del medico
Incidente sulla Variante, coinvolta una moto
Legionellosi a Villamaina, chiuse le terme
Truffa da 100mila euro ai danni di una Società Petrolifera, nei guai 4 avellinesi
Confartigianato Campania, Mocella rieletto presidente regionale

 

Pasta fresca senza glutine, è irpina l'azienda che registra primati in Italia

Si tratta della Vama Farm di Mirabella Eclano

Valentina Forgione della Vama Farm

(Valentina Forgione della Vama Farm)
(Foto: Irpiniareport)

E’ irpina l’azienda che in Italia ha registrato il primato nel settore di produzione della pasta fresca e biologica senza glutine. Si tratta della Vama Farm di Mirabella Eclano, azienda leader che produce la pasta senza glutine con risultati eccellenti dalla cottura al gusto a tavola. Il progetto è nato nel 2011realizzando un impianto altamente tecnologico autorizzato e riconosciuto sul territorio nazionale per offrire ai celiaci un prodotto innovativo gustoso e ad un prezzo contenuto.
“E’ stata una sfida ardua e difficile ma alla fine ci siamo riusciti”, spiega la titolare Valentina Forgione.
“Il nostro punto di forza oltre ad essere la professionalità con cui operiamo, è la passione e l'attenzione per ciò che realizziamo. Il valore aggiunto della nostra azienda – evidenzia il direttore commerciale, Elio Guadagno – risiede nel desiderio nelle persone che la gestiscono di mangiar bene senza glutine. A nostro giudizio, tutto ciò ha portato ad un target altissimo per qualità e gusto. Siamo sul territorio lavoriamo e realizziamo la nostra pasta immersi nella natura, in un’area incantevole”.
I vertici della Vama Farm mettono in risalto anche un altro aspetto ritenuto importante per i successi ottenuti in poco meno di due anni di attività.
“La sensibilità per la celiachia è stata una parte fondamentale poiché in tutti questi anni le maggiori case produttrici hanno applicato prezzi da capogiro sui prodotti. Noi, invece, siamo in controtendenza”, sottolinea Guadagno. Una sensibilità verso questa patologia che è diventata motivo di forza dell’azienda di Mirabella Eclano. Il tutto è nato, infatti, dopo che la proprietaria, Valentina Forgione, ha scoperto di soffrire di questa forma di intolleranza verso alcune proteine del glutine.
“Convivo felicemente con la celiachia dal 2001. Dopo la scoperta della patologia, vivo questa situazione con il sorriso perché faccio una corretta alimentazione. E sto bene. Da qui nasce la mia missione”, dice Valentina Forgione.

Condividi