IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Anziani 80enni dispersi a Montevergine, soccorsi dai vigili del fuoco
Carenze igienico sanitarie, chiusa un'azienda alimentare di Ospedaletto d’Alpinolo
Maltrattamenti ai familiari, arrestato 30enne
Traffico di sostanze dopanti, perquisizioni dei Nas ad Avellino
Covid-19, deceduta al Moscati una 73enne di Chiusano
Atripalda, va a fuoco la stufa a gas. Paura per due anziani coniugi
Fiamme in un deposito di pellami, paura a Banzano
Monteforte Irpino, gestione illecita di rifiuti: nei guai due imprenditori edili
Covid-19, la situazione oggi in Irpinia: 62 casi positivi
Recovery Plan, il presidente Biancardi presenta i punti del progetto

 

Pratola Serra aderisce alla XXII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Il sindaco Aufiero: "Un atto importante"

Antonio Aufiero sindaco di Pratola Serra

(Antonio Aufiero sindaco di Pratola Serra)
(Foto: Irpiniareport)

PRATOLA SERRA - L’Amministrazione Comunale di Pratola Serra, con atto giuntale n. 27 del 13/03/2017, ha aderito ufficialmente alla XXII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, evento che ricorre ogni anno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, promossa dalle associazioni “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e “Avviso Pubblico – Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie” e da molte sigle dell’associazionismo e del volontariato nazionale. Ogni Amministrazione Comunale ha, inoltre, la possibilità di partecipare con il proprio gonfalone e con una rappresentanza istituzionale l’evento, al fine sostenere ed essere solidali con tutte le famiglie che hanno subito la violenza mafiosa e con tutti quegli uomini e quelle donne che sono quotidianamente esposti sul fronte antimafia. Il Sindaco Aufiero – “Si tratta di un atto importante in quanto occorre mantenere alta l’attenzione sul fenomeno mafioso per denunciarne le implicazioni sui piani culturale, sociale ed economico, soprattutto promuovendo e radicando nei cittadini culture e pratiche di legalità democratica. E’ compito di ogni amministrazione e ogni cittadino difendere con forza la nostra democrazia e garantire il rispetto dei diritti e l’osservanza dei doveri sanciti dalla Costituzione italiana. Pratola Serra crede che sia opportuno affiancare all’azione della magistratura e delle forze dell’ordine azioni politiche tese a diffondere la cultura della legalità nell’amministrazione della cosa pubblica”.

Condividi