IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, agronomi e architetti a confronto su "Il verde possibile e protetto”
Schianto davanti all'Abbazia del Loreto, tre feriti
Rissa in strada a colpi di bastone, denunciati tre uomini
Dirigenti della Polisportiva Santo Stefano aggrediti sugli spalti a fine partita
Anziano morto abbandonato sul marciapiede, arrestata la convivente
Svaligiata una boutique a Mercogliano, rubati 600 capi
Distrusse i beni dell'Ufficio Protocollo del Comune, condannato operatore ecologico
Violenza sessuale e stalking nei confronti di una dipendente, arrestato datore di lavoro
Incendio in autostrada, va a fuoco un'auto mentre è in marcia. Paura per due giovani
Anziani rinchiusi nella tavernetta mentre i ladri svaligiano la casa

 

Prevenzione incendi, Genio Civile e Prefettura incontrano la Comunità Partenio Vallo Lauro

Incendio

(Incendio )
(Foto: Irpiniareport)

Seconda tappa del tour sulla prevenzione degli incendi boschivi organizzato da Genio Civile e Prefettura di Avellino. Si è svolto ieri l'incontro a Palazzo Ducale di Avella. Al tavolo dei relatori il prefetto Maria Tirone, la dirigente del Genio Civile Claudia Campobasso, il Comandante dei vigili del fuoco Rosa D'Eliseo, la responsabile della Protezione Civile di Palazzo di Governo Ines Giannini e il presidente della Comunità Montana Partenio Valle Lauro e sindaco di Avella Domenico Biancardi. Alla base dell'iniziativa la necessità di organizzare un percorso comune tra tutte le parti coinvolte per fronteggiare il rischio roghi. Presenti alla riunione anche i sindaci, i comandanti dei carabinieri forestali delle locali stazioni e le associazioni di volontariato. Bonifica e pulizia dei boschi tutto l'anno, campagne di sensibilizzazione per il rispetto dell'ambiente e funzioni ispettive alle Comunità Montane sono stati questi i punti che sono emersi dall'incontro. L'attenzione è stata focalizzata sulle esigenze dell'area di competenza della Partenio Valle Lauro. Il presidente Biancardi ha sottolineato la presenza attiva sul territorio delle sue squadre antincendio. Il loro contributo è stato efficace nella scorsa estate. Biancardi ha lanciato un appello: ampliare le funzioni degli operatori riconoscendo loro un ruolo di ispezione. "La prevenzione riduce il rischio dei roghi e va fatta sempre non solo nei periodi di criticità. Bonifica e pulizia dei boschi tutto l' anno, controllo del territorio da parte dei Comuni, realizzazione delle fasce tagliafuoco sono le attività principali per scongiurare gli incendi", ha spiegato la dirigente Campobasso. Inoltre, sollecita i sindaci a programmare attività di sensibilizzazione dei cittadini. "Fare prevenzione significa anche organizzare giornate ecologiche per la pulizia dei boschi e campagne di promozione del volontariato".

Condividi