IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne
Ancora fiamme sull'A16, s'incendia un'auto nel tratto di Monteforte. Paura per una famiglia
Maltrattamenti, minacce e percosse in famiglia: arrestato 47enne
40enne muore nei campi schiacciato dal trattore
Famiglia intrappolata nell'auto in fiamme, paura a Volturara Irpina

 

Profughi in Irpinia, c'è chi offre ospitalità

La Fondazione Officina Solidale Onlus pronta ad accoglierli a Conza

Roberto Maroni

(Roberto Maroni)
(Foto: IrpiniaReport)

Profughi in Irpinia? Ora è possibile. C'è chi offre ospitalità. E' il caso della Fondazione Officina Solidale ONLUS che, in considerazione, dello stato di emergenza in cui si trovano i profughi sbarcati in Italia dalla Libia, ha offerto la propria immediata disponibilità per ospitare temporaneamente gli immigrati in una delle sedi della Fondazione ubicata a Conza Della Campania. La Sede, già centro per i rifugiati politici, potrà garantire uno spazio attrezzato per accogliere alcuni dei minori che si trovano nel nostro Paese e necessitano di accoglienza in un luogo sicuro ed ospitale. La richiesta è stata inoltrata in questi giorni all’attenzione del Ministro dell’Interno Roberto Maroni, del Capo del dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione Prefetto Angela Pria e dell’Assessore all’assistenza sociale in Campania Dott. Ermanno Russo. La Fondazione per la sua vocazione statutaria di solidarietà ritiene fra i suoi compiti prioritari occuparsi di chi ha bisogno d’aiuto con un occhio particolare ai più piccoli.

Condividi