IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, tenta di suicidarsi lanciandosi dal balcone. Grave 34enne
Giovane escursionista si frattura una gamba, soccorsa sulle montagne di Bagnoli
Serie di furti a Mercogliano, prese di mira le ville in via San Nicola
Fuga di gas, esplode un'abitazione. Due feriti
Spaventoso incidente tra due auto, due feriti. Muore ragazza 36enne
Schianto nella notte a Cesinali, ferito 56enne
Violenta rissa tra giovani, 8 denunce. Chiuso un bar
Fiamme a un bar nella notte, s'indaga. Si segue la pista dolosa
Nascondeva la droga negli slip per poi spacciarla, nei guai 20enne
Fanno esplodere lo sportello bancomat e danno fuoco all'auto

 

"Prolunghiamo l'orario del mercato cittadino"

Appello dell'Asso-Api al Comune di Avellino

Mercato

(Mercato)

“Chiediamo al Comune di Avellino ed in particolar modo al suo assessore al Commercio, Modestino Verrengia, di estendere per mezz’ora in più l’orario di esercizio degli ambulanti che questo sabato terranno il consueto mercato cittadino”. L’appello è di Rino Bilotto, direttore di Asso-Api Avellino, che avanza un avallo istituzionale all’Amministrazione di Piazza del Popolo per consentire ai commercianti dell’agorà un ulteriore margine di tempo funzionale ad incrementare il proprio giro d’affari in un’occasione di business di rilievo come quella di Pasqua. “Il nostro invito è motivato – precisa Bilotto – dal fatto che al momento l’area mercatale, secondo quanto previsto da un’ordinanza comunale, dovrebbe subire una riduzione di orario dovuta alla partita di calcio dell’Avellino che ha anticipato, per le festività pasquali, il suo match al pomeriggio di sabato 23 aprile con inizio alle ore 15”. “Situazione – spiegano dall’Associazione Artigiani e Piccoli Imprenditori di via Colombo – che porterebbe, in questa contingenza, i gestori delle attività produttive, presenti nello spazio antistante al campo sportivo, a liberare il piazzale entro le ore 12 e 30”. “Una circostanza – aggiunge Bilotto – che penalizza ulteriormente il business degli operatori della zona già indebolito nei mesi scorsi da un trend non esaltante dovuto a condizioni climatiche avverse che hanno reso inoperative diverse occasioni di mercato”. “Da qui – prosegue - la nostra richiesta associativa per dare agli esercenti un maggior respiro sabato, posticipando di 30 minuti, rispetto al timing previsto, lo sgombero della piazza commerciale”. “Sappiamo bene – conclude – che ciò che chiediamo è un piccolo elemento in più. Ma anche un lasso di tempo così breve può risultare significativo in momenti strategici come quelli che si verificano in concomitanza delle festività dove il flusso degli acquirenti diventa considerevole rispetto all’ordinario”.

Condividi