IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Controlli nei frantoi irpini, multe salate per due titolari
Picchia la figlia con un bastone, arrestato padre violento
Rinvenuto cadavere in un appartamento, s'indaga
Schianto tra autobus e compattatore, paura per 10 bambini
Avellino, incidente in via Due Principati: auto sbanda e finisce nella scarpata. Ferita una ragazza
La Sala Consiliare di Palazzo Caracciolo intitolata a Pietro Foglia. Biancardi: “Mercoledì la cerimonia a un anno dalla dipartita”
Risorse idriche, il presidente Picariello (Odaf): "Ottimizzare la gestione per aumentare il contenuto di sostanza organica nei suoli"
Bloccati sull'A16 a bordo di un furgone con attrezzi da scasso e denaro contante
Atripalda, ruba prodotti nel supermercato. Denunciato dipendente
Operai in nero in un cantiere, nei guai un imprenditore edile

 

Scarichi idrici, passaggio di competenze ai Comuni

Incontri con l'Assessorato all'Ambiente della Provincia per chiarimenti sulle autorizzazioni

Palazzo Caracciolo

(Palazzo Caracciolo)
(Foto: Carmine Bellabona)

L’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Avellino ha organizzato una serie di incontri con i Comuni della provincia, per le giornate di martedì 19 e mercoledì 20 aprile, al fine di fornire i chiarimenti necessari su come procedere all’autorizzazione agli scarichi idrici nelle acque reflue. E’ questa infatti una materia che, a seguito della Legge Regionale 4 del 15 marzo scorso, è diventata di competenza dei Comuni. I rappresentanti dei Comuni, divisi in gruppi di 30 unità, avranno modo di conoscere le procedure fino ad oggi adottate dalle Provincia e riceveranno l’elenco delle autorizzazioni di loro competenza, definitive o provvisorie, rilasciate dall’Ente Provinciale. La Provincia provvederà inoltre, successivamente agli incontri, a far recapitare tutte le pratiche ai Comuni interessati, sia quelle pervenute dopo il 17 marzo scorso, data di entrata in vigore della legge, che quelle precedenti. In occasione degli incontri interverrà anche il dott. Antonio De Sio, Direttore del Dipartimento Provinciale dell’ARPAC di Avellino, ente incaricato di effettuare i dovuti controlli, successivi all’autorizzazione.

Condividi