IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Sospensione del servizio idrico in Irpinia, ecco dove
Cesinali, c'è il Servizio Civico: ecco il lavoro di pubblica utilità
Odaf Avellino, il vicepresidente Antonio Capone nominato Miglior Agronomo d'Italia 2020
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16
Auto sbanda e si ribalta, ferita una ragazza
Ragazzina beve alcolici e finisce in ospedale, denunciato il titolare del bar
Serino, sequestrati 800 grammi di droga occultata in casa. Un arresto e due denunce
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta

 

Scuola, la protesta non si ferma

Fiaccolata al Corso e manifestazione stamani davanti la Prefettura

Protesta precari

(Protesta precari)
(Foto: Carmine Bellabona)

La protesta dei lavoratori della scuola non si ferma. Ieri sera manifestazione dei precari che rischiano il posto dopo la riforma del ministro Gelmini. Numerosi gli insegnanti irpini che potrebbero rimanere senza lavoro. Comunque, non mollano e fanno sentire la propria voce. Con loro le organizzazioni sindacali e rappresentanti politici della sinistra. Questa mattina, invece, è stata la volta degli addetti alle pulizie che operano per alcune cooperative all'interno della scuola. Tali cooperative potrebbero non ottenere più le convenzioni con gli istituti del territorio. La vertenza è stata portata all'attenzione di Palazzo di Governo.

Condividi