IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Truffe sulla piattaforma "Market Place", nella rete diversi irpini. Denunciato un pregiudicato salernitano
Covid-19, aggiornamento contagi in Irpinia: 61 positivi
Covid-19, proroga esenzione ticket fino al 31 gennaio 2021
Atripalda, schianto sulla Variante: tre feriti
Covid-19, aggiornamento contagi: 91 positivi. 33 solo ad Avella
Ingerenza del crimine organizzato, sciolto il Consiglio comunale di Pratola Serra
Covid-19, muore un 82enne al Moscati. Il secondo decesso nella giornata
Covid-19, aggiornamento contagi: 47 i positivi
Covid-19, contagiati due ragazzini di 14 e 16 anni
Coronavirus, muore un altro anziano ricoverato al Covid Hospital del Moscati

 

Ugl, Zaccaria: “La Regione sblocchi i fondi per i forestali e per le attività antincendio”

La richiesta del Vice Segretario Regionale dell'Ugl-Agroalimentare

Una veduta dell'Irpinia

(Una veduta dell'Irpinia)
(Foto: Irpiniareport)

Stamane presso la sede del Settore Foreste della Regione Campania a Collina Liguorini si è svolto un incontro sulle Comunità Montane avente ad oggetto le attività antincendio boschivo. Presenti il responsabile del Settore Foreste Russo, il Vice Prefetto Tizzano, il responsabile della Protezione Civile Capone, il Corpo Forestale dello Stato nonché i rappresentanti degli Enti Montani irpini. Dall'incontro è emersa la volontà delle Comunità Montane di svolgere le attività di antincendio boschivo ma per poter svolgere tali servizi occorrono degli specifici fondi che, ad oggi non ci sono, e ciò rende difficile la copertura delle attività e quindi delle spese da sostenere. In merito, il Vice Segretario Regionale dell'Ugl-Agroalimentare Cesare Augusto Zaccaria sostiene che: “Avere la disponibilità delle Comunità Montane per l'antincendio boschivo è importante vista la stagione estiva. Un'attività che andrebbe a contrastare quegli incendi che, vuoi per colpe dell'uomo vuoi per le alte temperature, negli anni scorsi hanno ridotto in cenere chilometri di macchia boschiva non solo nella nostra provincia ma nell'intera Campania. In merito, la Regione dovrebbe destinare i fondi necessari – prosegue l'esponente dell'Ugl - visto che ancora non sono stati stanziati. Per non parlare della vertenza degli idraulici-forestali che da circa sei mesi non percepiscono le spettanze dovute. Non c'è più tempo da perdere: è una vertenza che ormai va avanti da mesi e si sta sottovalutando il ruolo importante di questi lavoratori nella tutela e nella salvaguardia del patrimonio boschivo della nostra terra

Condividi