IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Stop al diabete: tre giornate di screening gratuiti a San Michele, Santa Lucia e Serino
Medico muore durante il turno di notte, s'indaga
Sequestro di caciocavalli in un caseificio, nei guai la titolare
Alla ricerca di funghi senza autorizzazione, multe salate per due uomini
Capannone agricolo adibito a officina meccanica, denunciati i titolari
Irpinia Sistema Turistico fa tappa a Sant'Angelo dei Lombardi. Focus sul gas radon
Agronomi e funzionari dell’Arpac a confronto sulle attività agroalimentari
Avellino, forzano un posto di blocco e nella fuga tentano di investire un agente. Nei guai 2 ragazzi
Incidente sul lavoro, operaio cade da una scala di tre metri
Ad Avellino fa tappa Chocolate Days, la festa del cioccolato tradizionale

 

Una guida turistica on line sul Duomo di Avellino, il progetto realizzato dagli studenti dell'Itis "Dorso"

Il Duomo di Avellino

(Il Duomo di Avellino)
(Foto: Irpiniareport)

Una guida turistica on line sul Duomo di Avellino a cura dei beni culturali del territorio. E' quanto hanno realizzato gli studenti della classe classe III F dell’I.T.I.S. “Guido Dorso” a conclusione del P.C.T.O. (ex A.S.L.). Alla realizzazione di quest’ultima hanno contribuito, con le relative conoscenze umanistiche, il “Liceo Scientifico P.S. Mancini” e “Liceo Statale P.E. Imbriani”. Gli studenti della III F dell’I.T.I.S. hanno utilizzato le competenze informatiche nel CMS (Content Management System), utilizzando software come WORDPRESS con cui è stato realizzato il sito web e le relative pagine, mettendo in pratica le abilità nell’HTML. È stata implementata anche una parte audio per rendere l’esperienza quanto più coinvolgente possibile. Sono stati sviluppati dei codici QR, una tecnologia diffusasi negli anni ’90 realizzata da Denso Wave Questi codici, posizionati vicino alle opere, quando vengono scansionati tramite un comune lettore di codici QR, fanno riferimento alle pagine realizzate con WORDPRESS. L’obiettivo dell’I.T.I.S. “Guido Dorso” è quello di creare in altre strutture dei beni culturali altre guide turistiche, cercando di sviluppare un vero e proprio “itinerario digitale” al fine di valorizzare i beni sul territori.

Condividi