IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Violento temporale in Alta Irpinia provoca una frana, chiusa la strada provinciale 143 a Bagnoli
Cade dal ponteggio in un cantiere, operaio 47enne in prognosi riservata
Il neo sindaco di Cervinara Caterina Lengua positivo al Covid-19
Tentano di disfarsi della droga gettandola nel water, in manette due fidanzati
Covid-19 in Campania, torna l'obbligo della mascherina all'aperto. C'è l'ordinanza di De Luca
Una 48enne di Avellino è risultata positiva al Covid-19. Da luglio ad oggi i casi registrati sono 205
Coronavirus, chiuso il Comune di Cervinara. Avviata la sanificazione
Attraverso una mail rubano password e dati personali e gli svuotano il conto corrente
Coronavirus, registrati 6 contagi in Irpinia. Uno ricoverato in ospedale
Covid-19, altri 12 contagi in Irpinia: 2 ad Avellino

 

100 grammi di cocaina nascosti nell'airbag dell'auto. Arrestato 44enne

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Carabinieri)

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: è questa l’accusa di cui dovrà rispondere un 44enne di Altavilla Irpina, arrestato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino. I fatti si sono svolti nella tarda mattinata di ieri a Grottolella: l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Investigativo è scattato a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa. Gli investigatori, dopo aver attentamente monitorato i movimenti di quel 44enne considerato di possibile interesse nella lotta alla droga, ritenevano giunto il momento di intervenire. Intimato l’“Alt” alla Panda, con a bordo solo il conducente, si procedeva al controllo. I sospetti avuti dagli operanti hanno trovato conferma quando, all’esito della perquisizione personale e veicolare venivano rinvenuti 100 grammi di cocaina pura e 5.500 euro in contanti, probabile provento dell’illecita attività di spaccio. A dir poco singolare il sistema di occultamento presente nell’utilitaria, ricavato nella plancia dell’auto dove solitamente è istallato il sistema airbag per il passeggero: l’inserimento di uno spinotto permetteva l’alimentazione di un congegno elettrico che, premendo un pulsante nascosto sotto al cruscotto, azionava l’apertura del cassetto mascherato dalla parte di plastica soprastante l’airbag. Il 44enne, le cui responsabilità venivano sancite dalle prime analisi tossicologiche, è stato così dichiarato in arresto e, dopo le formalità di rito espletate negli uffici della Caserma “Litto”, condotto alla Casa Circondariale di Avellino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La cocaina (del valore commerciale al dettaglio sulla piazza avellinese calcolato in oltre 10.000 euro) è stata sottoposta a sequestro unitamente al denaro e ai due cellulari trovati in possesso dell’arrestato.

Condividi