IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Violento temporale in Alta Irpinia provoca una frana, chiusa la strada provinciale 143 a Bagnoli
Cade dal ponteggio in un cantiere, operaio 47enne in prognosi riservata
Il neo sindaco di Cervinara Caterina Lengua positivo al Covid-19
Tentano di disfarsi della droga gettandola nel water, in manette due fidanzati
Covid-19 in Campania, torna l'obbligo della mascherina all'aperto. C'è l'ordinanza di De Luca
Una 48enne di Avellino è risultata positiva al Covid-19. Da luglio ad oggi i casi registrati sono 205
Coronavirus, chiuso il Comune di Cervinara. Avviata la sanificazione
Attraverso una mail rubano password e dati personali e gli svuotano il conto corrente
Coronavirus, registrati 6 contagi in Irpinia. Uno ricoverato in ospedale
Covid-19, altri 12 contagi in Irpinia: 2 ad Avellino

 

Abusi e minacce nei confronti di due donne, allontanati i mariti

I carabinieri di Serino

(I carabinieri di Serino)
(Foto: Irpiniareport)

Maltrattamenti, violenze fisiche, ripetute minacce morte: questo ed altro erano costrette a subire due giovani mogli che, sfinite dalle continue ed incessanti vessazioni poste nei loro confronti dai “mariti-padroni”, hanno rivolto all’Arma l’accorata richiesta di intervento. Vessazioni ed umiliazioni cui è stato posto un punto, grazie al coraggio delle vittime ed alla professionalità dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Avellino e della Stazione di Serino. Le due donne hanno avuto il coraggio di denunciare come i rispettivi coniugi, da anni, le sottoponevano ad angherie e prepotenze, arrivando a minacciarle finanche di morte quando avevano manifestato l’intenzione di lasciare le loro abitazioni, divenute la triste scena dei loro incubi. Alla luce del quadro indiziario, composto dalle coraggiose e drammatiche denunce delle due donne nonché dalle evidenze emerse dalle indagini, i Carabinieri non hanno esitato ad applicare la misura precautelare dell’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare emessa dal Tribunale di Avellino per un 42enne di Serino e la misura coercitiva del divieto di dimora nell’intera provincia di irpina disposta dalla medesima Autorità Giudiziaria nei confronti di un 53enne, attualmente residente fuori regione.

Condividi