IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi

 

Ai domiciliari con revolver e marijuana, arrestato 35enne

La pistola e la droga sequestrata dai carabinieri

(La pistola e la droga sequestrata dai carabinieri)
(Foto: Carabinieri di Avellino)

Un’altra importante attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, è stata condotta ieri a Montella dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, all’esito della quale è stato tratto in arresto di un 35enne del posto, già detenuto ai domiciliari. Quando i Carabinieri hanno bussato alla porta il soggetto era convinto che si trattasse di un normare controllo; poi, messo a conoscenza dell’attività in procinto di attuazione, tentava di convincere i militari al fine di farli desistere dal prosieguo dell’operazione, ostentando sicurezza. Nel corso della perquisizione domiciliare i Carabinieri rinvenivano all’interno di un’intercapedine ricavato nel sottotetto, 9 barattoli accuratamente sigillati, contenenti oltre 200 grammi di marijuana essiccata. Nello stesso posto, nascosta dietro una grossa pietra, veniva altresì rinvenuto un revolver calibro 380 a cinque colpi, perfettamente funzionante e con matricola abrasa. Inchiodato alle proprie responsabilità, su disposizione della citata Autorità Giudiziaria il 35enne veniva quindi tratto in arresto, ritenuto responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti e di arma clandestina. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Montella finalizzate anche a stabilire la provenienza di quel revolver e del possibile utilizzo fatto in azioni criminali o in programma.

Condividi