IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Festa della scuola ad Aiello del Sabato, l'iniziativa promossa dal vicesindaco Gaeta
"Verde urbano in condizioni disastrose e inquinamento dell'aria: subito interventi". L'allarme dell'Ordine Agronomi
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti

 

Ai domiciliari con revolver e marijuana, arrestato 35enne

La pistola e la droga sequestrata dai carabinieri

(La pistola e la droga sequestrata dai carabinieri)
(Foto: Carabinieri di Avellino)

Un’altra importante attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, è stata condotta ieri a Montella dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, all’esito della quale è stato tratto in arresto di un 35enne del posto, già detenuto ai domiciliari. Quando i Carabinieri hanno bussato alla porta il soggetto era convinto che si trattasse di un normare controllo; poi, messo a conoscenza dell’attività in procinto di attuazione, tentava di convincere i militari al fine di farli desistere dal prosieguo dell’operazione, ostentando sicurezza. Nel corso della perquisizione domiciliare i Carabinieri rinvenivano all’interno di un’intercapedine ricavato nel sottotetto, 9 barattoli accuratamente sigillati, contenenti oltre 200 grammi di marijuana essiccata. Nello stesso posto, nascosta dietro una grossa pietra, veniva altresì rinvenuto un revolver calibro 380 a cinque colpi, perfettamente funzionante e con matricola abrasa. Inchiodato alle proprie responsabilità, su disposizione della citata Autorità Giudiziaria il 35enne veniva quindi tratto in arresto, ritenuto responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti e di arma clandestina. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Montella finalizzate anche a stabilire la provenienza di quel revolver e del possibile utilizzo fatto in azioni criminali o in programma.

Condividi