IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Violento temporale in Alta Irpinia provoca una frana, chiusa la strada provinciale 143 a Bagnoli
Cade dal ponteggio in un cantiere, operaio 47enne in prognosi riservata
Il neo sindaco di Cervinara Caterina Lengua positivo al Covid-19
Tentano di disfarsi della droga gettandola nel water, in manette due fidanzati
Covid-19 in Campania, torna l'obbligo della mascherina all'aperto. C'è l'ordinanza di De Luca
Una 48enne di Avellino è risultata positiva al Covid-19. Da luglio ad oggi i casi registrati sono 205
Coronavirus, chiuso il Comune di Cervinara. Avviata la sanificazione
Attraverso una mail rubano password e dati personali e gli svuotano il conto corrente
Coronavirus, registrati 6 contagi in Irpinia. Uno ricoverato in ospedale
Covid-19, altri 12 contagi in Irpinia: 2 ad Avellino

 

Avellino, mezzo etto di marijuana nascosta tra gli ortaggi. Nei guai un 40enne

All’interno di un lavatoio presente sul terrazzo, sono stati rinvenuti 50 grammi di marijuana, ben occultati tra alcuni ortaggi.

Piante di canapa indiana

(Piante di canapa indiana)
(Foto: Irpiniareport)

Continua l’azione preventiva e repressiva allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti condotta dai Carabinieri della Compagnia di Avellino, quotidianamente impegnati per garantire sicurezza e rispetto della legalità. In tale contesto un’altra attività è stata condotta nel capoluogo Irpino dove i Carabinieri della locale Stazione, congiuntamente ai colleghi della Sezione Operativa, hanno eseguito svariate perquisizioni e denunciato un 40enne del posto ritenuto responsabile di Detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nello specifico, a seguito di attività info-investigativa i Carabinieri hanno individuato nel predetto un possibile obiettivo d’interesse nella lotta alla droga. E, all’esito della perquisizione domiciliare, all’interno di un lavatoio presente sul terrazzo, sono stati rinvenuti 50 grammi di marijuana, ben occultati tra alcuni ortaggi. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro unitamente ad un bilancino elettronico, ad un taglierino e ad altro materiale utile al confezionamento delle dosi, rinvenuto nella camera da letto. Per il 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è quindi scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’articolo 73 del D.P.R. 309/90.

Condividi