IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Da oggi riaprono gli scavi archeologici di Mirabella Eclano
Avellino, obbligo della mascherina al Corso da oggi fino a lunedì. Multa da 400 euro per i trasgressori
Ferragosto in Irpinia, scattati i controlli per garantire sicurezza e legalità
Coltivavano piante di cannabis, nei guai padre e figlia
Pugni e schiaffi a un giovane per rapinarlo dello smartphone, arrestato napoletano
Tragedia sfiorata in autostrada: albero cade sull'A16
Avellino, movida e assembramenti: vietata la vendita di alcolici dopo le 21 nei market
Guasto condotta idrica a Mercogliano, dieci Comuni senz'acqua
Ospedale di Solofra, restituiti ai donatori i 230mila euro raccolti per la realizzazione della terapia intensiva
Uffici Postali aperti a Ferragosto, 160 ad Avellino e provincia

 

Camorra negli appalti, accesso ispettivo in un cantiere a Montoro

Si tratta del primo intervento determinato dal decreto emesso dal Prefetto Blasco allo scopo di accertare eventuali infiltrazioni malavitose

 

 

 

operaio

(operaio)
(Foto: Lorem Ipse)

Infiltrazioni camorristiche negli appalti pubblici. Primi interventi dopo il decreto emesso dal prefetto di Avellino, Ennio Blasco, per evitare invasioni della malavita. Un accesso ispettivo ai fini antimafia è stato compiuto dagli agenti del Centro operativo della Direzione investigativa Antimafia di Napoli presso un cantiere della società “GePa Srl” impegnata in lavori di riqualificazione della sede stradale, dei marciapiedi e degli arredi urbani e ammodernamento delle reti tecnologiche, alla frazione Preturo di Montoro Inferiore. Sotto la lente della Dia sono finite dieci persone, sei auto e mezzi del cantiere. Verificate anche due socitetà. L'accesso, come detto, è stato eseguito in virtù di un decreto emesso il 17 maggio scorso dal prefetto di Avellino allo scopo di accertare eventuali tentativi di infiltrazione della camorra negli appalti pubblici. È la prima volta che in base all'art. 5 bis della legge del luglio 2009 il prefetto di Avellino dispone un accesso in un cantiere interessato da lavori pubblici avvalendosi del gruppo interforze.

Condividi