IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Covid-19, nuova impennata dei contagi in Irpinia. Mai tanti dal mese di dicembre
Compra on-line un'opera letteraria da 2.700 euro, a casa arriva un libro da quattro soldi
Avellino, sorvegliato speciale finisce in carcere
I numeri della pandemia in Irpinia, 11.096 casi e 251 vittime
Aumento dei contagi tra i giovani: divieto di uscire per i minorenni
Covid-19, aumento dei contagi in Irpinia in 7 giorni. È allarme
Vaccinazioni personale scolastico, Alaia scrive all'Asl: "Necessari più punti vaccinali in Irpinia"
Il Covid-19 miete ancora vittime in Irpinia, registrati altri due decessi
Covid-19, preoccupazione a Contrada: in dieci giorni 35 casi positivi
Avellino, al via oggi le vaccinazioni per gli over 80. Allestiti 6 box al campo Coni

 

Carenze igienico sanitarie, chiusa un'azienda alimentare di Ospedaletto d’Alpinolo

Denunciato il titolare e multa di 2mila euro

Carabinieri Forestali

(Carabinieri Forestali)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria il titolare di un opificio di Ospedaletto d’Alpinolo, ritenuto responsabile di violazioni alle norme in materia agroalimentare. Nello specifico, all’esito di verifiche eseguite lo scorso mese di ottobre congiuntamente a personale dell’ASL di Avellino, venivano contestate al titolare di un opificio di Ospedaletto d’Alpinolo carenze igienico sanitarie e, in particolare, la presenza di “Sottoprodotto di Origine Animale”, con l’obbligo di provvederne all’eliminazione. Per il titolare dell’opificio che non è stato in grado di giustificare il corretto smaltimento del S.O.A., oltre alla denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, è scattata la chiusura della struttura aziendale nonché la sanzione amministrativa di 2mila euro.

Condividi