IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi

 

Fermato tir carico di detersivi e cosmetici contraffatti, denunciato l'autista

il tir fermato dalla Polstrada

(il tir fermato dalla Polstrada)
(Foto: Irpiniareport)

Due pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Grottaminarda, dirette dal Comandante Sostituto Commissario della P. di S. Angelo BARBATO, mentre espletavano servizio di prevenzione e repressione reati lungo l’arteria autostradale A16 Napoli-Bari, al km. 82 in direzione Bari notavano un furgone con un evidente sovraccarico, che sottoposto al controllo, veniva sanzionato per le violazioni previste dall’Art. 167 del Codice della Strada. All’atto dell’esame documentale si accertava che la merce trasportata, caricata nella città di Napoli e diretta presso un rivenditore cinese nella Città di Bari, presentava delle anomalie rispetto ai prodotti normalmente commercializzati. Inoltre il conducente, già noto alle forze dell’ordine aveva a suo carico specifici precedenti per contraffazione di merci. Per quanto sopra si provvedeva ad un controllo più accurato della merce trasportata, consistente in un ingente quantitativo di detersivi e cosmetici di note marche. Da una verifica attenta dei prodotti si acclarava una difformità tra i marchi ed altre caratteristiche riportate sulle confezioni controllate. Tali difformità venivano confermate anche dagli accertamenti fatti con le aziende produttrici dei prodotti originali. Tutta la merce e lo stesso veicolo venivano sequestrati e l’uomo denunciato in stato di libertà per i reati di Ricettazione, Contraffazione, Alterazioni prodotti industriali e Frode.

Condividi