IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Sequestrati due quintali di salumi, mozzarella e pasta fresca
Schianto nella notte sull'Ofantina, cinque feriti
Munizioni della Seconda Guerra Mondiale ritrovate in un fabbricato, s'indaga
Investe una donna e fugge. Rintracciato e denunciato il pirata della strada
Esaudito il desiderio della piccola Giovanna: video chiamata con i "Me contro Te"
Precipita dall'ultimo piano, muore studentessa. Tragedia al campus di Fisciano
Open Day delle malattie della pelle, al Moscati visite dermatologiche gratuite
Incidente nella galleria di Solofra, ferita una 60enne di Aiello
Giovane professore si toglie la vita lanciandosi giù dal ponte
Scuola Premio Digitale, il Convitto nazionale "Colletta" polo provinciale per l'innovazione tecnologica

 

Furti in appartamento, fermati due napoletani

Appartamenti

(Appartamenti)
(Foto: Irpiniareport)

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori. I Carabinieri della Compagnia di Avellino, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, in divisa ed in borghese, soprattutto durante le ore notturne, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario. Durante l’espletamento di tale attività, ad Ospedaletto d’Alpinolo, una pattuglia della locale Stazione ha sorpreso due soggetti che si aggiravano con fare sospetto nella zona industriale. Dopo averne osservato i movimenti, i Carabinieri hanno proceduto al controllo. Gli stessi, un 30enne ed un 55enne di Pomigliano d’Arco, alla specifica richiesta da parte degli operanti, non erano in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel luogo. Condotti in Caserma per accertamenti, in considerazione dei precedenti di polizia emersi a loro carico (soprattutto per reati contro il patrimonio), sono stati allontanati con proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Condividi