IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Lutto tra gli avvocati irpini: è morto il penalista Massimo Preziosi
Presi i ladri dei garage di Avellino e hinterland
Le auto storiche e da corsa sfilano a San Potito Ultra
Controlli nei frantoi irpini, multe salate per due titolari
Picchia la figlia con un bastone, arrestato padre violento
Rinvenuto cadavere in un appartamento, s'indaga
Schianto tra autobus e compattatore, paura per 10 bambini
Avellino, incidente in via Due Principati: auto sbanda e finisce nella scarpata. Ferita una ragazza
La Sala Consiliare di Palazzo Caracciolo intitolata a Pietro Foglia. Biancardi: “Mercoledì la cerimonia a un anno dalla dipartita”
Risorse idriche, il presidente Picariello (Odaf): "Ottimizzare la gestione per aumentare il contenuto di sostanza organica nei suoli"

 

Furti in appartamento, fermati due napoletani

Appartamenti

(Appartamenti)
(Foto: Irpiniareport)

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori. I Carabinieri della Compagnia di Avellino, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, in divisa ed in borghese, soprattutto durante le ore notturne, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario. Durante l’espletamento di tale attività, ad Ospedaletto d’Alpinolo, una pattuglia della locale Stazione ha sorpreso due soggetti che si aggiravano con fare sospetto nella zona industriale. Dopo averne osservato i movimenti, i Carabinieri hanno proceduto al controllo. Gli stessi, un 30enne ed un 55enne di Pomigliano d’Arco, alla specifica richiesta da parte degli operanti, non erano in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel luogo. Condotti in Caserma per accertamenti, in considerazione dei precedenti di polizia emersi a loro carico (soprattutto per reati contro il patrimonio), sono stati allontanati con proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Condividi