IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
La Zeza di Cesinali protagonista all'evento internazionale "Stati Generali della Zeza 2021"
Si rompe una condotta idrica e provoca il crollo di un muro
Tecnici dell'Enel bloccati nella notte a causa della pioggia, salvati dai pompieri
Ricerche per il 33enne di Grottaminarda scomparso in Val Camonica. Era uscito per un'escursione
Incidente con la moto, disposta autopsia sul corpo del 43enne
Serino, la piccola di 7 mesi morta per un rigurgito. Ieri i funerali
Pronti a compiere una rapina alle Poste, bloccati dalla polizia
Covid-19, la situazione in Irpinia: un decesso e 38 casi positivi
Le giacche della Leather Trend di Solofra protagoniste dello spot della Vodafone 
Incendiato un camion in un terreno, s'indaga

 

Giro di assegni clonati per un valore di 190mila euro, nei guai 10 persone

L'assegno scoperto

(L'assegno scoperto)
(Foto: Carabinieri)

I Carabinieri della Compagnie di Sant’Angelo dei Lombardi e Montella hanno svolto, nella mattinata, una serie di perquisizioni, delegate dall’A.G. avellinese, per la ricerca di assegni clonati. L’attività condotta dai Carabinieri delle Stazioni di Lioni e Torella dei Lombardi, coadiuvati da unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, ha portato alla denuncia in Stato di Libertà di 10 persone per ricettazione in concorso e riciclaggio, e trae origine dall’approfondimento di varie denunce, sporte in più parti d’Italia, circa improvvisi ammanchi di cospicue somme di denaro da conti correnti di ignari cittadini, per un ammontare di circa 190.000 euro. Le indagini svolte dai Carabinieri hanno consentito di ricostruire il percorso del denaro, risalendo ai potenziali autori, tutti originari dell’Alta Irpinia che, utilizzando carnet di assegni clonati, riuscivano fraudolentemente a porli all’incasso, prelevando parte del maltolto da sportelli ATM. Nel corso delle perquisizioni è stata sottoposta a sequestro varia documentazione ora al vaglio dell’A.G.

Condividi