IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
La Sala Consiliare di Palazzo Caracciolo intitolata a Pietro Foglia. Biancardi: “Mercoledì la cerimonia a un anno dalla dipartita”
Risorse idriche, il presidente Picariello (Odaf): "Ottimizzare la gestione per aumentare il contenuto di sostanza organica nei suoli"
Bloccati sull'A16 a bordo di un furgone con attrezzi da scasso e denaro contante
Atripalda, ruba prodotti nel supermercato. Denunciato dipendente
Operai in nero in un cantiere, nei guai un imprenditore edile
Monteforte Irpino, sorpresi a tagliare faggi in area protetta. Denunciati
Gas Radon, prorogata la scadenza per i controlli. Mocella (Confartigianato): "Sgravi per le attività obbligate alle verifiche"
Mercogliano, riattivato lo sportello antiracket
Spostamento terminal bus, riunione in Provincia
Ospedale “Moscati”, fascia oraria allargata per le visite in terapia intensiva

 

Hashish e marijuana nella legnaia, in manette 18enne per spaccio

Piante di canapa indiana

(Piante di canapa indiana)
(Foto: Irpiniareport)

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino quotidianamente impegnati nel controllo del territorio finalizzato a garantire sicurezza e rispetto della legalità. E nel mirino dell’Arma c’è sempre la lotta alla droga. In tale contesto, un’altra importante attività è stata condotta dai militari della Compagnia di Mirabella Eclano che ieri hanno eseguito varie perquisizioni, anche con l’ausilio di unità del Nucleo Cinofili di Sarno, e tratto in arresto un giovane di Taurasi ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico, a seguito di una corposa attività informativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile hanno individuato nel 18enne un possibile soggetto di interesse. L’idea di “averci visto giusto” trovava conferma all’esito della perquisizione eseguita presso la sua abitazione. Grazie all’infallibile fiuto del cane antidroga “Pirat”, ben occultati nella legnaia esterna all’abitazione, venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro circa mezzo etto di hashish ed una ventina di grammi di marijuana. La mole di elementi raccolti consentiva ai Carabinieri di delineare un preciso quadro indiziario che, d’intesa con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, faceva sì che a carico del 18enne scattasse l’arresto. Dopo le formalità di rito espletate in Caserma, l’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari.

Condividi