IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti
Rapina, ricettazione e riciclaggio di orologi di valore: arrestate 20 persone
Scossa di terremoto a Roma, paura nella capitale
È festa a Fontanarosa per i 60 anni di Flavio Petroccione

 

Incendio ICS, l'Asl: Vietata raccolta frutta e ortaggi ad Avellino, Aiello e Atripalda

Il comunicato dell'azienda

L'incendio alla fabbrica di batterie

(L'incendio alla fabbrica di batterie)
(Foto: Irpiniareport)

L'ASL di Avellino comunica:"In riferimento all’incendio verificatosi in data 13/09/2019 presso la ICS di Pianodardine, visti i primi risultati analitici delle indagini effettuate da ARPAC, considerate le linee guida regionali previste in tali eventi, tenuto conto dell’analisi del rischio e della cartografia elaborate dall’Osservatorio Regionale Sicurezza Alimentare (ORSA- IZS Portici) con cui si individuano i territori comunali interessati dal fenomeno, si comunica che le attività di campionamento già avviate dall’Asl di Avellino in data 14/09/2019, su matrici vegetali, proseguiranno nelle aree interessate dall’evento. Pertanto, alla luce di quanto sopra, l’Azienda Sanitaria Locale ha richiesto alle amministrazioni coinvolte di disporre con propria ordinanza, in via del tutto precauzionale ed in attesa dei primi risultati analitici, le seguenti prescrizioni da applicare sull’intero territorio comunale: Divieto di raccolta e consumo di frutta, verdura e ortaggi; Divieto di utilizzo di acque attinte da pozzi per uso irriguo e di alimentazione zootecnica; Divieto di pascolamento sull’intero territorio comunale; Divieto di utilizzo di latte e uova prodotti nelle aziende zootecniche ed avicole, anche se di autoconsumo. I comuni interessati ed indicati dall’analisi del rischio e dalla cartografia elaborate da ORSA sono i seguenti: Avellino, Atripalda, Aiello del Sabato, Contrada, Grottolella, Manocalzati, Montefredane, Montoro, San Potito Ultra. Tali misure di ordine precauzionale saranno eventualmente rivalutate alla luce dei risultati delle analisi effettuate sulle matrici campionate".

Condividi