IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Festa della scuola ad Aiello del Sabato, l'iniziativa promossa dal vicesindaco Gaeta
"Verde urbano in condizioni disastrose e inquinamento dell'aria: subito interventi". L'allarme dell'Ordine Agronomi
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti

 

Incendio sul Monte Faliesi, individuati i responsabili

I carabinieri forestali

(I carabinieri forestali)
(Foto: Irpiniareport)

CONTRADA - I Carabinieri della Stazione Forestale di Forino, a conclusione di un’attività d’indagine intrapresa a seguito dell’incendio boschivo avvenuto la scorsa vigilia di Natale in località Faliesi-Polverate del Comune di Contrada, hanno denunciato in stato di libertà due persone. Nello specifico si accertava che l’incendio era stato determinato dall’abbruciamento di cumuli di residui vegetali e forestali. i due intenzionalmente avrebbero appiccato il fuoco per lo smaltimento di sterpaglie derivanti dalla lavorazione di un castagneto. Le fiamme interessavano un’area boschiva dell’estensione di circa quattro ettari. L’attività d’indagine sviluppata dai Carabinieri Forestali attraverso l’acquisizione di utili informazioni e l’analisi degli elementi raccolti, permetteva di identificare i presunti responsabili. Alla luce delle evidenze emerse, per il titolare ed un operaio della ditta incaricata per lavori di pulizia dal proprietario del castagneto scattava dunque la denuncia alla Procura della Repubblica di Avellino, i due sono ritenuti responsabili del reato di incendio boschivo.

Condividi