IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16
Auto sbanda e si ribalta, ferita una ragazza
Ragazzina beve alcolici e finisce in ospedale, denunciato il titolare del bar
Serino, sequestrati 800 grammi di droga occultata in casa. Un arresto e due denunce
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne

 

Lite con coltello al centro di accoglienza, denunciati tre pakistani

I carabinieri di Pratola Serra

(I carabinieri di Pratola Serra)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Stazione di Pratola Serra, a conclusione di attività d’indagine, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria tre persone di origini pakistane ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di lesioni personali, minaccia e furto aggravato. I fatti risalgono a qualche giorno fa: a seguito del furto di 300 ai danni di uno di loro, scaturiva una lite tra i tre soggetti, tutti alloggiati a Pratola Serra presso un locale centro di accoglienza, nel corso della quale venivano proferite frasi di manaccia ed utilizzati un coltello da cucina ed un bastone metallico da cui derivavano lesioni personali cagionate reciprocamente. In particolare, la vittima del furto riportava una ferita alla testa giudicata con 5 giorni di prognosi mentre il presunto autore del furto un taglio alla mano giudicato con prognosi di una quindicina di giorni. Le indagini svolte dai Carabinieri permettevano altresì di appurare che durante la lite quest’ultimo, mentre veniva colpito, era trattenuto dal terzo soggetto denunciato. Alla luce delle evidenze emerse per i tre, di età compresa tra i 35 ed i 45 anni, è dunque scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Condividi