IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Covid-19, nuova impennata dei contagi in Irpinia. Mai tanti dal mese di dicembre
Compra on-line un'opera letteraria da 2.700 euro, a casa arriva un libro da quattro soldi
Avellino, sorvegliato speciale finisce in carcere
I numeri della pandemia in Irpinia, 11.096 casi e 251 vittime
Aumento dei contagi tra i giovani: divieto di uscire per i minorenni
Covid-19, aumento dei contagi in Irpinia in 7 giorni. È allarme
Vaccinazioni personale scolastico, Alaia scrive all'Asl: "Necessari più punti vaccinali in Irpinia"
Il Covid-19 miete ancora vittime in Irpinia, registrati altri due decessi
Covid-19, preoccupazione a Contrada: in dieci giorni 35 casi positivi
Avellino, al via oggi le vaccinazioni per gli over 80. Allestiti 6 box al campo Coni

 

Maxi operazione antidroga nel Napoletano, 9 arresti. Stupefacenti destinati anche in Irpinia

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Carabinieri)

Maxi operazione antidroga nel Napoletano dri Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. In due giorni sono state arrestate 9 persone, in città e in provincia. A Napoli, nel quartiere Scampia i militari del nucleo radiomobile  partenopeo hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 46enne di Calvizzano già noto alle forze dell’ordine.  Controllato nei pressi della vela “gialla” dopo una breve fuga, è stato trovato in possesso di 4 dosi di eroina e 3 di cocaina. La droga era nascosta nei pantaloni; nelle sue tasche 140 euro in contante ritenuto provento illecito. L’uomo è stato ristretto in camera di sicurezza in attesa di giudizio. Ancora a Scampia, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 33enne di Villaricca già noto alle forze dell’ordine Dovrà rispondere di spaccio di stupefacenti perché sorpreso mentre cedeva bustine di marijuana a clienti poi segnalati alla Prefettura. Nelle sue disponibilità 7 stecchette di hashish e 80 euro in contante ritenuto provento illecito.  Negli spazi attorno al luogo dello spaccio i militari hanno rinvenuto altre 17 dosi di hashish e 6 di marijuana. Il 33enne è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. Dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio un 55enne di Sant’Antonio Abate, arrestato dai Carabinieri della locale stazione. Durante una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 875 grammi di marijuana e 170 euro in contante, verosimilmente frutto dell’attività di spaccio. Sotto sequestro anche materiale vario per il confezionamento. Rosanova è stato tradotto al carcere di Poggioreale. Rimanendo nell’area stabiese, i carabinieri della sezione operativa locale hanno sequestrato 3 involucri contenenti complessivamente 58 grammi di cocaina. La droga era occultata in una cassetta di contatori elettrici all’interno del rione “Moscarella”. I militari della stazione di Palma Campania hanno arrestato per spaccio di stupefacenti un 48enne del posto, già noto alle forze dell’ordine.  Durante una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento e 85 euro in banconote di piccolo taglio. E’ ora ai domiciliari in attesa di giudizio. Sono di avant’ieri, invece, gli arresti operati a Capodimonte, Rione Traiano e Soccavo. Nel primo caso un 21enne è stato arrestato perché nel suo camper deteneva per lo spaccio 124 grammi di anfetamina, 1 panetto di hashish di 62 grammi circa, 54,8 grammi di ketamina (un anestetico utilizzato come droga per gli effetti allucinogenici), 6 di marijuana, 1 carica di acido, 1 pasticca di ecstasy. Due, invece, le persone finite in manette nel Rione Traiano. Erano in via Tertulliano e quando si sono resi conto dell’arrivo dei carabinieri del nucleo radiomobile  si sono disfatti della droga occultandola in un tubo che si collegava al retro dello stabile: un “basso” già sotto sequestro per attività pregresse di spaccio La sostanza è stata recuperata: 3 bustine di hashish e 1 dose di cocaina. In Via Anco Marzio (Soccavo), due coniugi sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Bagnoli perché nella loro abitazione sono stati rinvenuti 11 grammi di cocaina e 5 di hashish.

Condividi