IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Esplosione al bancomat, torna in azione la banda della marmotta
Tragico incidente nella notte, perdono la vita zio e nipote di 15 anni
Raid al ristorante, le impronte incastrano il ladro
Bruciano tre auto nella notte, s'indaga
Muore sotto gli occhi del figlio, tragedia in autogrill
Furto al Comune di Cervinara, rubati 1000 euro e le carte d'identità
L'assessore regionale Lucia Fortini all'Istituto Comprensivo di Aiello del Sabato per il progetto "Scuola Viva"
Spaccio di droga, 30enne arrestato. In casa nascondeva hashish
Abbattono il muro divisorio e si appropriano dell'appartamento adiacente, nei guai marito e moglie
Cesinali, al via i festeggiamenti di San Gerardo. Weekend di musica, degustazione e divertimento

 

Medici del Moscati, 14 avvisi di garanzia

Provvedimenti adottati a seguito della morte per polmonite del giovane assistente universitario

Città ospedaliera

(Città ospedaliera)
(Foto: Carmine Bellabona)

La Procura di Avellino ha emesso 14 avvisi di garanzia perchè sta indagando sulla morte di Giandomenico Spagnuolo, 36 anni, avvocato e assistente universitario. Il giovane, che viveva con la famiglia a rione Valle, è morto in ospedale a causa di una polmonite. Per gli inquirenti questo è un atto dovuto successivamente alla decisione di effettuare l'autopsia. La denuncia è stata presentata dai familiari. Spagnuolo è stato ricoverato in ospedale giovedì scorso con sintomi di febbre alta e difficoltà respiratorie. E’ morto il giorno dopo. I provvedimenti sono stati emessi nei confronti dei medici dell'ospedale Moscati e dello stesso medico curante del ragazzo.

Condividi