IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Festa della scuola ad Aiello del Sabato, l'iniziativa promossa dal vicesindaco Gaeta
"Verde urbano in condizioni disastrose e inquinamento dell'aria: subito interventi". L'allarme dell'Ordine Agronomi
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti

 

Mette a segno un colpo in un bar di Venticano, ma viene arrestato dai carabinieri

Nei guai un pregiudicato del posto. Recuperata la refurtiva

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Irpiniareport)

È alta l’attenzione dei carabinieri del Comando Provinciale di Avellino sul fronte dei furti, ed in particolare su quelli agli esercizi commerciali ed alle abitazioni. Nel territorio della Compagnia di Mirabella Eclano, su disposizione del comando Provinciale, sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio, in special modo sulle principali arterie, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario. Infatti proprio questa mattina il proprietario di un bar in Venticano, che ha scoperto che ignoti, dopo essersi introdotti nel suo esercizio commerciale, forzando la saracinesca, avevano asportato la macchinetta cambia monete, contenente ben 3000 euro e altri 2000 euro in contanti, ha subito segnalato l’accaduto ai carabinieri della Stazione di Dentecane. I militari, che hanno avviato immediatamente le indagini, effettuando un accurato sopralluogo ed analizzando le immagini sul sistema di videosorveglianza di cui disponeva il bar, sono riusciti a raccogliere consistenti elementi di colpevolezza a carico di un pregiudicato del luogo, N.V., che al termine delle ricerche è stato rintracciato a Dentecane. Gli uomini dell’Arma hanno anche rinvenuto presso la sua abitazione a Venticano, a seguito di una perquisizione domiciliare, sia la macchina cambia soldi, già forzata, che l’intera somma in denaro oggetto di furto. Il malfattore, ritenuto responsabile di furto aggravato, è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione della Procura della Repubblica di Benevento, diretta dal Dott. Giuseppe Maddalena. La refurtiva, non assicurata, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Condividi