IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Agronomi e funzionari dell’Arpac a confronto sulle attività agroalimentari
Avellino, forzano un posto di blocco e nella fuga tentano di investire un agente. Nei guai 2 ragazzi
Incidente sul lavoro, operaio cade da una scala di tre metri
Ad Avellino fa tappa Chocolate Days, la festa del cioccolato tradizionale
Trova un cellulare e tenta di estorcere denaro al proprietario, denunciato 60enne di Atripalda
Frutta e verdura non tracciabili, sanzionati tre venditori
Ubriaco alla guida, nei guai 40enne. Ritirata la patente
Avellino, 13enne si lancia giù dal ponte della Ferriera. È grave
Picchiava e minacciava i genitori, arrestato giovane di Aiello del Sabato
Torna il maltempo in Irpinia, da domani piogge forti e temporali

 

Mezzo chilo di hashish nel garage, arrestato 30enne

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Carabinieri)

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri della Compagnia di Baiano che hanno tratto in arresto un trentenne, ritenuto responsabile di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I fatti si sono svolti nel pomeriggio di ieri ad Avella: la pattuglia della locale Stazione era impegnata nell’ambito dei quotidiani controlli disposti dal Comando Provinciale di Avellino quando all’occhio dei militari non è passata inosservata un’autovettura con a bordo un soggetto del posto, di possibile interesse nella lotta alla droga. Intimato l’“Alt!” si procedeva al controllo. L’anomalo atteggiamento manifestato dal giovane ha indotto i Carabinieri ad approfondire il controllo e all’esito dell’immediata perquisizione, nel portaoggetti dell’auto hanno rinvenuto una busta contenente oltre 5 grammi di marijuana. Non pachi del risultato ottenuto, i Carabinieri decidevano di estendere l’attività di polizia giudiziaria, anche all’abitazione del predetto ed al garage in sua disponibilità (ubicato in un comune dell’hinterland nolano), operazione che ha permesso di rinvenire complessivamente circa mezzo chilo di marijuana ed un paio di grammi di hashish, il tutto sottoposto a sequestro unitamente ad un bilancino di precisione, un grinder, un coltellino con lama intrisa di sostanza stupefacente ed altro materiale utile per il confezionamento delle dosi. Condotto in Caserma, alla luce delle evidenze emerse per il trentenne è scattato l’arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari.

Condividi