IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Cesinali, investito mentre entra in farmacia. Ferito 30enne
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo

 

Piante di marijuana in casa e armi illegali, nei guai 45enne di Ospedaletto

Piante di canapa indiana

(Piante di canapa indiana)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Stazione di Ospedaletto d’Alpinolo hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 45enne del luogo, resosi responsabili di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti nonché detenzione illegale di munizioni e arma impropria. A termine di specifica attività info-investigativa, in tarda serata i Carabinieri hanno fatto accesso nell’abitazione del 45enne e proceduto ad un’approfondita perquisizione. Fin dal loro ingresso, i militari si accorgevano di aver colto nel segno in quanto un caratteristico odore pungente si propagava per l’intero immobile. I sospetti trovavano conferma con il rinvenimento una trentina di piante di canapa indiana e circa 100 grammi di marijuana essiccata, il tutto sottoposto a sequestro unitamente a 5 cartucce per pistola calibro 7,65 illegalmente detenute e ad un coltello a serramanico rinvenuto all’interno dell’auto del predetto. Alla luce delle evidenze emerse, per il 45enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Condividi