IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, movida e assembramenti: vietata la vendita di alcolici dopo le 21 nei market
Guasto condotta idrica a Mercogliano, dieci Comuni senz'acqua
Ospedale di Solofra, restituiti ai donatori i 230mila euro raccolti per la realizzazione della terapia intensiva
Uffici Postali aperti a Ferragosto, 160 ad Avellino e provincia
Raid vandalico al campo estivo: gazebo, sedie e tavoli distrutti
Abbruciamento di residui a Montevergine rischia di provocare un incendio, la denuncia dell'Osservatorio Meteorologico
Sospensione del servizio idrico in Irpinia, ecco dove
Cesinali, c'è il Servizio Civico: ecco il lavoro di pubblica utilità
Odaf Avellino, il vicepresidente Antonio Capone nominato Miglior Agronomo d'Italia 2020
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16

 

Picchia la madre per estorcerle denaro: arrestato 28enne

Intervento provvidenziale dei carabinieri della Compagnia di Baiano

auto carabinieri

(auto carabinieri)

I carabinieri della Compagnia di Baiano questa mattina hanno tratto in arresto un pregiudicato 28enne di Avellino per estorsione e minacce ai danni della propria madre. In particolare i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Baiano, durante uno dei tanti servizi del controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Avellino, hanno colto in flagranza un 28enne pregiudicato di Avellino mentre stava aggredendo per strada con calci e pugni la propria madre, una 50enne di Avellino che era venuta a trovare un’amica di Sirignano. I Carabinieri che erano di pattuglia come disposto dal piano di controllo del territorio del Comando Provinciale di Avellino, notavano la scena e si precipitavano sul posto, bloccando l’uomo e soccorrendo la madre, la quale veniva trasportata presso l’Ospedale civile di Nola e dimessa con 15 giorni di prognosi. I militari hanno così tratto in arresto il 28enne per estorsione, minacce e violazione di domicilio, L’uomo, infatti, si era introdotto in casa dell’amica della madre per prendere dei soldi da quest’ultima, ma al suo rifiuto si è scatenata la violenza: l’ha presa per un braccio e trascinata per strada colpendola con calci e pugni, fino a che non sono arrivati i Carabinieri mettendo fine alla sua azione. Dopo i rilievi foto-dattiloscopici eseguiti presso la Compagnia di Baiano, l’uomo è stato tradotto presso il Carcere di Bellizzi Irpino . Le indagini sono tutt’ora in corso anche per risalire ad altri episodi di violenza che potrebbe aver subito la madre nell’ultimo periodo. Dell’avvenuto arresto è stata data immediata notizia al Sostituto Procuratore di Turno presso la Procura della Repubblica di Avellino Dott. Patscot.

Condividi