IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Gli agronomi irpini promuovono la Festa dell'Albero. Appuntamento al Carcere Borbonico
Sequestrati beni per oltre 800mila euro ad una lavanderia
Furti in appartamento, fermati due napoletani
Nascondeva hashish nel mobile del ripostiglio, denunciato 35enne
Scoperta la truffa on line della PlayStation, nei guai un 32enne
Avellino, i carabinieri irpini celebrano la Virgo Fidelis
Fondazione Sistema Irpinia, domani la sottoscrizione dell’atto costitutivo
Atripalda, postino travolto da un'auto finisce in ospedale
Avellino, tenta di lanciarsi dal ponte della Ferriera. Salvato in extremis
Prevenzione furti in provincia, 40enne napoletano fermato dai carabinieri

 

Poliziotti diffamati in un incontro a Sant'Angelo a Scala: condannato Casarini

La vicenda risale al 2001. Soddisfazione da parte del Consap

Il Tribunale di Avellino

(Il Tribunale di Avellino)
(Foto: Carmine Bellabona)

Il segretario nazionale di specialità del Consap, Stefano Spagnoli ha espresso "piena soddisfazione" per la decisione della Cassazione di confermare la condanna della Corte di appello di Napoli nei confronti dell'ex leader dei disobbedienti del nord-est Luca Casarini a pagare i danni da diffamazione dopo che aveva paragonato i dirigenti dei sindacati di polizia a dei "nazistelli in divisa". Spagnoli ha sottolineato di essere stato lui a chiamare in giudizio per Casarini in seguito a una conferenza stampa del gennaio del 2001 a Sant'Angelo della Scala (Avellino). "I giudici hanno condiviso quanto detto da me fin da subito - commenta Spagnoli -, ritenendo assolutamente inaccettabile che qualcuno si possa alzare la mattina e definire noi poliziotti dei nazistelli. E' una dichiarazione altamente offensiva".

Condividi