IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Violenta rissa tra giovani, 8 denunce. Chiuso un bar
Fiamme a un bar nella notte, s'indaga. Si segue la pista dolosa
Nascondeva la droga negli slip per poi spacciarla, nei guai 20enne
Fanno esplodere lo sportello bancomat e danno fuoco all'auto
Va in ospedale per partorire e scopre di avere il Coronavirus
Padre e figlia azzannati da un pitbull, ricoverati in ospedale
Rapina al portavalori della Cosmopol a Valle, i dettagli di quanto accaduto
Scosse di terremoto tra Rocca San Felice e Sant'Angelo dei Lombardi
Perde il controllo dell'auto e si schianta, ferita 56enne
"Pater Familias", quando un ristorante è narrazione della storia

 

Porta pitone alla Festa dei Serpari: denunciato

Nei guai un avellinese "beccato" a Cocullo (L'Aquila)

La Festa dei Serpari

(La Festa dei Serpari)
(Foto: Panoramio)

Si presenta alla festa dei "serpari" di Cocullo con un Pitone reale, facendosi fotografare dai turisti curiosi, ma gli uomini del Corpo Forestale dello Stato se ne accorgono e lo denunciano. Protagonista della vicenda, avvenuta ieri in occasione della tradizionale festa abruzzese, è un uomo di Avellino, che dovrà ora rispondere di maltrattamento di animali, in quanto l'esemplare era in stato di muta e quindi bisognoso di un luogo più caldo e riparato. In particolare, ad accorgersi che il serpente in questione era un Pitone, sono stati gli uomini del Cites di Pescara, l'apposito servizio del Corpo Forestale specializzato nell'applicazione della convenzione di Washington, che ha lo scopo di proteggere piante ed animali in via di estinzione, regolando e monitorando il loro commercio internazionale. L'esemplare, lungo circa 50 centimetri, è stato sequestrato e trasportato a Pescara per essere curato.

Condividi