IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Festa della scuola ad Aiello del Sabato, l'iniziativa promossa dal vicesindaco Gaeta
"Verde urbano in condizioni disastrose e inquinamento dell'aria: subito interventi". L'allarme dell'Ordine Agronomi
Bomba da mortaio in un castagneto, paura ad Ospedaletto
Altacauda, Alzacunda, Altavilla Irpina: Storia di Gentes Romane e fonti di acqua termale
Avellino, 65enne rinvenuta cadavere in Cavour: s'indaga
Affitti, 45 milioni per il sostegno alle famiglie
Le graduatorie misure 411 e Psr Campania 2014-2020, Federazione Agronomi: "Finanziare tutte le istanze e snellire le procedure"
Sequestro di persona, arrestato 60enne di Avella
Ai medici e agli infermieri del Moscati pizze in dono dalla Taverna De Gustibus di Cesinali
"Abella, Abellum, Abellinum": Colonie Romane tra antichi culti pagani e noccioleti

 

Prata, scoperta casa di appuntamenti

Sottoposto a sequestro l'immobile.

I carabinieri in azione

(I carabinieri in azione)
(Foto: Carmine Bellabona)

I carabinieri della Stazione di Pratola Serra hanno scoperto una casa di appuntamenti a Prata Principato Ultra. I militari hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione informati da qualche vicino che aveva notato continui via vai sotto casa sopratutto in orario notturno. I carabinieri hanno subito predisposto servizi di osservazione e controllo della zona con personale in borghese, allo scopo di monitorare ogni movimento di donne ed eventuali clienti. Dopo aver notato un eccessivo numero di persone che accedevano al condominio, visto l’orario ed il fatto che all’interno dell’edificio, oltre all’appartamento in questione, vi sono solo uffici pubblici peraltro già chiusi a quell’ora, hanno deciso di far scattare il blitz. Sono entrati nell’appartamento ed hanno sorpreso una donna di Sala Consilina, di 42anni, mentre svolgeva chiaramente attività di meretrico, nel bel mezzo di un vero e proprio festino dalla stessa organizzato, a cui avevano preso parte alcuni uomini e donne. Nel corso della perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno rinvenuto la presenza di denaro contante per ben 1320 euro, sicuro provento dell’attività di prostituzione, e altro materiale chiaramente attinente all’attività stessa. All’esito degli accertamenti, i carabinieri hanno constatato che lo stabile in cui la donna esercitava il meretricio è di proprietà di una 21enne di Avellino, sentita in merito alla locazione dell’immobile. Dalle indagini l’immobile è risultato locato in modo regolare con contratto, ed in particolare è emerso che l’appartamento era stato affittato alla 42enne allo scopo di essere utilizzato come sede per una agenzia assicurativa, pertanto la proprietaria ha risposto agli inquirenti di essere totalmente all’oscuro del fatto che invece fosse stata adibita a casa di appuntamento. Conclusi gli accertamenti in tarda notte l’appartamento è stato sottoposto a sequestro. Ora le indagini sono volte a cercare se vi sia o meno la presenza di qualcuno dietro l’attività svolta la donna.

Condividi