IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne
Ancora fiamme sull'A16, s'incendia un'auto nel tratto di Monteforte. Paura per una famiglia
Maltrattamenti, minacce e percosse in famiglia: arrestato 47enne
40enne muore nei campi schiacciato dal trattore
Famiglia intrappolata nell'auto in fiamme, paura a Volturara Irpina

 

Prevenzione furti in provincia, 40enne napoletano fermato dai carabinieri

Controlli dei carabinieri a Calitri

(Controlli dei carabinieri a Calitri)
(Foto: Carabinieri)

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori. I Carabinieri della Compagnia di SantAngelo dei Lombardi, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, in divisa ed in borghese, soprattutto durante le ore notturne, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario. Durante lespletamento di tale attività, in Calitri, una pattuglia della locale Stazione ha sorpreso un soggetto che, con fare sospetto, si aggirava nei pressi di alcune abitazioni. Dopo averne osservato i movimenti, si procedeva al controllo. Lo stesso, un 40enne di Napoli, alla specifica richiesta da parte dei militari operanti, non era in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la sua presenza in quel luogo. Condotto in Caserma per accertamenti, in considerazione dei precedenti di polizia emersi a suo carico (soprattutto per reati contro il patrimonio), veniva allontanato con proposta per lirrogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Condividi