IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Meteo, nuove nevicate in Irpinia
Covid-19, la situazione oggi in Campania: 1132 casi positivi e 23 decessi
Covid-19, la situazione in Irpinia: 30 casi positivi e 2 decessi
Avellino, colta da malore cade sul balcone. Donna in ospedale
Avellino, anziana cade in casa nella notte. Soccorsa dai pompieri
Fiamme nella notte in un appartamento, famiglia evacuata
Scuola, da lunedì in presenza anche la terza della scuola primaria
Macellazione abusiva e ricettazione: sequestro di maiali e oltre 350 chili di insaccati. Nei guai 30enne
Tenta di uccidersi inalando gas di scarico dell'auto, salvato in extremis
Covid-19, due decessi al Moscati

 

Pugni e schiaffi a un giovane per rapinarlo dello smartphone, arrestato napoletano

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno arrestato in flagranza di reato un 33enne di Napoli ritenuto responsabile di rapina. È accaduto questa notte ad Avella. I due si erano da poco conosciuti tramite Facebook. Al rifiuto di consegnargli del denaro, il 33enne aggredisce con pugni e schiaffi il ragazzo di qualche anno più giovane di lui, e si impossessa del suo cellulare. Quindi lo fa scendere dall’auto e si allontana. Ricevuta la notizia da parte del malcapitato, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile (già di perlustrazione in quell’area nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità), bloccano dopo qualche minuto l’auto con alla guida il presunto responsabile il quale all’esito di perquisizione viene trovato in possesso della refurtiva e di una modica quantità di cocaina. Condotto in Caserma, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, il 33enne è stato tratto in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per il rito direttissimo previsto per oggi.

Condividi