IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Incidente nella galleria di Solofra, ferita una 60enne di Aiello
Giovane professore si toglie la vita lanciandosi giù dal ponte
Scuola Premio Digitale, il Convitto nazionale "Colletta" polo provinciale per l'innovazione tecnologica
"Più strisce pedonali ad Avellino per garantire maggiore sicurezza ai cittadini"
Pietrastornina, il prefetto Matteo Piantedosi intervista Marino Bartoletti autore dell'almanacco del Festival di Sanremo
Esplosione al bancomat, ladri in fuga con il bottino
Muore investito da un'auto. Tragedia sulla SS Appia
Tragedia a Serino, muore 18enne durante la festa di compleanno
Furti nelle abitazioni e nei locali. I ladri banchettano nella cucina di un agriturismo
Auto prende fuoco mentre sale verso il Santuario di Montevergine, salva una famiglia

 

Raid al ristorante, le impronte incastrano il ladro

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Carabinieri)

I Carabinieri della Stazione di Paternopoli hanno denunciato in stato di libertà un giovane del posto, ritenuto responsabile del reato di “Furto aggravato”. I fatti risalgono alla notte di domenica scorsa: ignoti, dopo aver forzato una finestra di un bar/ristorante di Paternopoli, si sono introdotti nel locale e rubato 200 euro in monete custodite all’interno di una cassetta portavalori. L’indagine sviluppata dai Carabinieri, immediatamente avvisati dal proprietario, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché di video dalle telecamere della zona e l’analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo, ha permesso di addivenire all’identificazione del presunto responsabile. Nel corso dell’attività sono state rilevate dai Carabinieri alcune impronte che hanno incastrato il soggetto. L’immediata perquisizione eseguita presso l’abitazione del sospettato ha permesso il rinvenimento dell’intera refurtiva che è stata consegnata all’avente diritto. Alla luce delle evidenze emerse, per il giovane è dunque scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento nonché la segnalazione alla competente Autorità Amministrativa ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90 poiché in casa sono stati rinvenuti anche alcuni oggetti intrisi di sostanza stupefacente nonché materiale idoneo al consumo della stessa. L’attività portata a termine è il frutto dell’approfondita conoscenza del territorio, corollario della capillare proiezione esterna che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino dispiegano nel loro quotidiano impegno teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Condividi